Una nuova tecnica fa conservare il fegato per 4 giorni

(AGI) - Washington, 30 giu. - Esteso fino a quattro giorni iltempo di conservazione del fegato dei topi per il trapianto. E'il risultato ottenuto in laboratorio che potrebbero esserereplicati sull'uomo, offrendo una soluzione alla attualecarenza di organi. Estendere il tempo di durata di un organoumano potrebbe avere un impatto notevole sulle pratichecliniche di trapianto del fegato. Gli attuali limiti diconservazione dell'organo vanno da circa sei a dodici ore.Avere piu' giorni a disposizione garantirebbe la possibilita'di preparare in modo ottimale i destinatari degli organi datrapiantare cosi' come il ricorso ad organi

Una nuova tecnica fa conservare il fegato per 4 giorni
(AGI) - Washington, 30 giu. - Esteso fino a quattro giorni iltempo di conservazione del fegato dei topi per il trapianto. E'il risultato ottenuto in laboratorio che potrebbero esserereplicati sull'uomo, offrendo una soluzione alla attualecarenza di organi. Estendere il tempo di durata di un organoumano potrebbe avere un impatto notevole sulle pratichecliniche di trapianto del fegato. Gli attuali limiti diconservazione dell'organo vanno da circa sei a dodici ore.Avere piu' giorni a disposizione garantirebbe la possibilita'di preparare in modo ottimale i destinatari degli organi datrapiantare cosi' come il ricorso ad organi provenienti da areegeograficamente piu' ampie. Utilizzando un approccio basatosulla conservazione dei tessuti da "super-raffredamento"(sub-zero non-freezing o supercooling), i ricercatoridell'Harvard Medical School hanno dimostrato che la strategiapermette di mantenere in vita per un mese dall'intervento ilcento per cento dei ratti trapiantati con fegati preservati pertre giorni e circa il sessanta per cento dei ratti con organiconservati per quattro giorni. Nessuno dei fegati utilizzati e'rimasto vitale quando conservato per tre giorni con metoditradizionali. Lo studio e' stato pubblicato su 'NatureMedicine'.