Tumori: scoperta via molecolare responsabile di medulloblastoma

(AGI) - Roma, 13 ott. - Individuata la "via" molecolareattraverso cui si propaga il medulloblastoma, la piu' frequenteforma di tumore al cervello nei bambini. Ad annunciarlo e'stato un gruppo di ricercatori dell'Universita' La Sapienza edell'Istituto Pasteur di Roma in uno studio pubblicato sullarivista 'Developmental Cell'. Oggi non esistono approcciefficaci per il medulloblastoma. Per contrastare la crescitadel medulloblastoma da oggi si dispone di una nuova potenzialestrategia: interrompere un meccanismo molecolare finorasconosciuto e responsabile della formazione e propagazione deltumore. La scoperta dei ricercatori pone le basi per rendereinagibile questa "corsia preferenziale"

(AGI) - Roma, 13 ott. - Individuata la "via" molecolareattraverso cui si propaga il medulloblastoma, la piu' frequenteforma di tumore al cervello nei bambini. Ad annunciarlo e'stato un gruppo di ricercatori dell'Universita' La Sapienza edell'Istituto Pasteur di Roma in uno studio pubblicato sullarivista 'Developmental Cell'. Oggi non esistono approcciefficaci per il medulloblastoma. Per contrastare la crescitadel medulloblastoma da oggi si dispone di una nuova potenzialestrategia: interrompere un meccanismo molecolare finorasconosciuto e responsabile della formazione e propagazione deltumore. La scoperta dei ricercatori pone le basi per rendereinagibile questa "corsia preferenziale" della patologia. "Inuna percentuale significativa di pazienti - ha spiegatoGianluca Canettieri del dipartimento di Medicina Molecolaredella Sapienza che ha coordinato il team di ricercatori - ilmedulloblastoma e' causato dall'abnorme attivazione dellacosiddetta via di Hedgehog (HH): una sorta di 'domino'molecolare che, in condizioni non controllate, culmina nellaproliferazione e migrazione delle cellule nervose. In questisoggetti abbiamo osservato anche un accumulo di poliamine,cioe' piccole molecole a carica positiva che, in genere,aumentano in caso di tumore". Con una serie di studimultidisciplinari, i ricercatori romani hanno scoperto la causadell'accumulo di poliamine nelle cellule del medulloblastoma:"Abbiamo individuato una via di HH non canonica, finorasconosciuta, paragonabile a una 'corsia preferenziale' che apartire da HH stimola direttamente il metabolismo dellepoliamine". Il passo successivo e' stato quello di interromperela viabilita' di questa corsia, disinnescando le molecolecoinvolte con farmaci specifici; cosi' facendo, i ricercatorisono riusciti a contrastare efficacemente la crescita tumoralein modelli preclinici. "In attesa di verificare la efficacia diquesti farmaci nell'uomo - ha detto Canettieri - questo studioaggiunge un importante tassello nella comprensione dellapatogenesi del medulloblastoma e apre importanti prospettive inambito terapeutico". Queste osservazioni potrebbero infattiportare allo sviluppo di una terapia personalizzata delmedulloblastoma e di altri tumori, come il cancro dellaprostata, del pancreas, del polmone, della mammella e delcolon, frequentemente associati alla iper-attivazione della viadi HH.