Tumori: quello al seno piu' diffuso in famiglie con storia cancro

(AGI) - Washington, 9 mar. - Le donne il cui padre o fratellohanno o hanno avuto un tumore alla prostata sono piu a rischiodi sviluppare il cancro al seno. Questo probabilmente perche'le malattie sarebbero causate dallo stesso gene difettoso chesi tramanda in famiglia. Almeno ne e' convinto un gruppo diricercatori della Wayne State University School of Medicine diDetroit, che hanno pubblicato uno studio sull'argomento sullarivista Cancer. Dopo aver analizzato i dati riguardanti 78.171donne e le loro famiglie i ricercatori hanno scoperto che ledonne i cui padri, fratelli o figli hanno avuto

(AGI) - Washington, 9 mar. - Le donne il cui padre o fratellohanno o hanno avuto un tumore alla prostata sono piu a rischiodi sviluppare il cancro al seno. Questo probabilmente perche'le malattie sarebbero causate dallo stesso gene difettoso chesi tramanda in famiglia. Almeno ne e' convinto un gruppo diricercatori della Wayne State University School of Medicine diDetroit, che hanno pubblicato uno studio sull'argomento sullarivista Cancer. Dopo aver analizzato i dati riguardanti 78.171donne e le loro famiglie i ricercatori hanno scoperto che ledonne i cui padri, fratelli o figli hanno avuto il cancro allaprostata, hanno il 14 per cento di probabilita' in piu' diammalarsi di cancro al seno. Il rischio e' risultato molto piu'alto, circa dell'80 per cento, se il cancro alla prostata hacolpito, oltre al padre e al fratello, anche il figlio e se laloro madre o sorella ha sviluppato un tumore al seno. Secondogli studiosi, questa sarebbe l'ulteriore prova che alcuni tipidi cancro al seno e alla prostata sono causati da uno stessogene ereditato. "Questi risultati sono importanti - hacommentato Jennifer Beebe-Dimmer, autrice dello studio -perche' possono essere utilizzati per sostenere un approccio daparte dei clinici a raccogliere la storia completa di tutti itumori della famiglia del paziente, in particolare tra iparenti di primo grado, al fine di valutare il rischio deipazienti di sviluppare il cancro". -