TOTTI, "LA MIA PRIMA VOLTA A 12 ANNI, NON HO CAPITO NULLA"

TOTTI, "LA MIA PRIMA VOLTA A 12 ANNI, NON HO CAPITO NULLA"

"La mia prima volta avevo 12 anni. Lei si chiamava Simona ed ero sulle spiagge di Tropea. Non ci ho capito niente". Cosi' Francesco Totti, capitano  simbolo della Roma, risponde alle domande di 'Io Chiara e l'oscuro', su Radio2, parlando della scoperta del sesso, avvenuta soprattutto dopo le molte chiacchiere tra amichetti. A 34 anni, il fuoriclasse romanista non ha mai avuto bisogno dello psicologo, anche se potrebbe servire in caso di ko: "Quando perdi una partita importante, la disperazione dura due o tre giorni. Quando vinci, invece, la gioia dura meno. La felicita' per la vittoria ai Mondiali 2006, pero', dura ancora adesso. E' qualcosa che rimane per sempre". Detto che la moglie Ilary e' piu' bella di Sara Carbonero, la fidanzata-giornalista di Casillas, e che per i figli c'e' un amore forte ed autentico ("Quando ho visto mio figlio Christian per la prima volta, mi sono squagliato. Guardarli crescere e' incredibile, ho paura di lasciarli soli"), Totti ammette di essere cresciuto nel tempo anche caratterialmente: "Sono permaloso. All'inizio 'rosicavo' per le battute, poi ho detto 'vabbe', divertitevi'...". (AGI)

Luglio 2010



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it