Serve collirio raro per salvare occhio, arriva dal Vaticano

(AGI) - Ferrara, 28 mag. - Un sos per un collirio raro,necessario per la terapia urgente di un paziente affetto da unanon comune patologia infettiva, che poneva a forte rischiol'integrita' dell'occhio, e' partito nei giorni scorsi dallaFarmacia dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara,su input del reparto di oculistica dell'ospedale S.Anna,diretto dalla dott.ssa Paola Scanavacca. Dopo lunghe ricerche,coordinate dal dott. Stefano Bianchi della Farmacia, presso ifornitori esteri ed altri ospedali in tutta Italia, il collirioe' stato reperito nella quantita' sufficiente presso laFarmacia dello Stato Vaticano. Cosi' l'occhio del paziente e'stato

(AGI) - Ferrara, 28 mag. - Un sos per un collirio raro,necessario per la terapia urgente di un paziente affetto da unanon comune patologia infettiva, che poneva a forte rischiol'integrita' dell'occhio, e' partito nei giorni scorsi dallaFarmacia dell'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara,su input del reparto di oculistica dell'ospedale S.Anna,diretto dalla dott.ssa Paola Scanavacca. Dopo lunghe ricerche,coordinate dal dott. Stefano Bianchi della Farmacia, presso ifornitori esteri ed altri ospedali in tutta Italia, il collirioe' stato reperito nella quantita' sufficiente presso laFarmacia dello Stato Vaticano. Cosi' l'occhio del paziente e'stato 'salvato'. Per fare arrivare il farmaco nel piu' brevetempo possibile, e' stata messa in moto la macchina deisoccorsi: coinvolti nell'operazione la Centrale Operativadell'Emergenza Sanitaria, la Polizia Stradale di Ferrara, laPrefettura di Roma, l'ispettorato della Polizia di Stato delVaticano, la centrale operativa di Trenitalia e la PoliziaFerroviaria di Bologna. Attraverso un susseguirsi di telefonatee contatti con la Prefettura di Roma e' stata valutata lapossibilita' di coinvolgere Trenitalia per poter far arrivareil farmaco a Bologna e poi organizzare la consegna all'OspedaleS.Anna di Ferrara. Considerando l'urgenza, l'Ispettorato dellaPolizia di Stato del Vaticano ha attivato una staffettamotociclistica per consegnare il farmaco alla Stazione Terminientro le prime ore del pomeriggio; il medicinale e' stato cosi'preso in carico dal capo treno e successivamente consegnato dueore dopo tramite la Polizia Ferroviaria di Bologna al personaledell'Azienda Ospedaliera che ha provveduto alla successivaconsegna all'Oculistica. In miglioramento le condizioni delpaziente, definite 'stabili' dopo la somministrazione delcollirio. (AGI).