Primo trapianto di fegato da donatore a cuore fermo

(AGI) - Milano, 14 set. - Ha avuto successo all'ospedaleNiguarda un trapianto di fegato avvenuto utilizzando unaprocedura mai usata prima in Italia per questo tipo di organo.L'intervento e' stato effettuato il 3 settembre, quando nellastruttura milanese a un paziente di 40 anni e' statotrapiantato un fegato da donatore in stato di arresto cardiaco,"una possibilita' sempre piu' concreta su cui puntare peraumentare il numero delle donazioni e abbattere i tempid'attesa", spiega una nota dell'ospedale. In Italia per unfegato si deve aspettare mediamente 2 anni. L'intervento, cheha coinvolto l'Ospedale Niguarda, il Policlinico

(AGI) - Milano, 14 set. - Ha avuto successo all'ospedaleNiguarda un trapianto di fegato avvenuto utilizzando unaprocedura mai usata prima in Italia per questo tipo di organo.L'intervento e' stato effettuato il 3 settembre, quando nellastruttura milanese a un paziente di 40 anni e' statotrapiantato un fegato da donatore in stato di arresto cardiaco,"una possibilita' sempre piu' concreta su cui puntare peraumentare il numero delle donazioni e abbattere i tempid'attesa", spiega una nota dell'ospedale. In Italia per unfegato si deve aspettare mediamente 2 anni. L'intervento, cheha coinvolto l'Ospedale Niguarda, il Policlinico S. Matteo diPavia e il Centro Nazionale Trapianti, ha permesso per la primavolta l'utilizzo dell'organo "anche dopo il prolungato periododi assenza di attivita' cardiaca (20 minuti secondo la leggeitaliana), un intervallo che avrebbe potuto esporre gli organia danni irreversibili e compromettere il buon esito deltrapianto", specifica la nota.