Oggi a San Paolo la sfida tra Argentina-Svizzera

(AGI) - San Paolo, 1 lug - Davide contro Golia, la Svizzerasulla strada di Lionel Messi verso la gloria. Domani a SanPaolo argentini ed elvetici si affrontano per un posto neiquarti di finale, con i favori del pronostico che pendono tuttiverso la Seleccion di Alejandro Sabella. Dopo aver vinto leprime due gare del girone senza entusiasmare, l'Argentina e'apparsa in netta crescita con la Nigeria e puo' contarefinalmente su un Messi "determinante come lo era Maradona", leparole alla vigilia del ct albiceleste. Il fuoriclasse delBarcellona fin qui e' stato il trascinatore della

Oggi a San Paolo la sfida tra Argentina-Svizzera
(AGI) - San Paolo, 30 giu. - Davide contro Golia, la Svizzerasulla strada di Lionel Messi verso la gloria. Domani a SanPaolo argentini ed elvetici si affrontano per un posto neiquarti di finale, con i favori del pronostico che pendono tuttiverso la Seleccion di Alejandro Sabella. Dopo aver vinto leprime due gare del girone senza entusiasmare, l'Argentina e'apparsa in netta crescita con la Nigeria e puo' contarefinalmente su un Messi "determinante come lo era Maradona", leparole alla vigilia del ct albiceleste. Il fuoriclasse delBarcellona fin qui e' stato il trascinatore della squadra,realizzando quattro gol in tre gare."Ora comincia un altroMondiale, abbiamo tanta voglia di conquistare qualcosa digrande", il messaggio di Messi. In avanti non ci sara'l'infortunato Aguero ma le alternative non mancano, da Palacioa Lavezzi passando per Higuain. "Sappiamo che dovremo esseremolto concentrati e mantenere l'equilibrio, non ci sono marginiper sbagliare - ha messo in chiaro Sabella - Durante la primafase puoi permetterti qualche errore perche' poi puoirecuperare ma ora no e gli errori si pagano di volta in voltasempre piu' cari vista la caratura degli avversari". Avversariche, goleada a parte contro la Francia, hanno vinto nel gironecontro Ecuador e Honduras: soffrendo nel primo caso, inscioltezza nel secondo grazie a un ispirato Shaqiri, larisposta elvetica a Messi. Ottmar Hitfeld, che a fine mondialelascera' la panchina della nazionale a Petkovic per godersi lameritata pensione, ha perso in allenamento Gavranovic (rotturadel crociato) e certo stara' pensando a qualche trappola perfermare Messi, che ha segnato la sua prima tripletta con laSeleccion proprio contro la Svizzera, nell'amichevole giocata aBerna nel febbraio 2012 e vinta 3-1. I rossocrociati non hannomai battuto l'Argentina in nessuno dei sei precedenti, motivoin piu' per fare gli scongiuri. Ma oggi servira' molto piu'della buona sorte per provare a centrare un posto fra lemagnifiche otto. "Non credo pero' che sara' la mia ultimapartita - prova a farsi forte Hitzfeld - Mi preparo sempre perandare avanti, attendo con ansia la sfida di domani ma ci siamopreparati per raggiungere i quarti. Abbiamo una grandeopportunita' per regalare al calcio svizzero qualcosa distorico. Messi? Crea problemi a qualsiasi difesa ma i problemiesistono per essere risolti. Ho fiducia in tutta la squadra,sono ottimista", aggiunge Hitzfeld, pronto a riproporre lastessa formazione anti-Honduras con Xhaka, Shaqiri e Mehmedialle spalle di Drmic. (AGI)