Obesita': nei frutti di bosco e vino segreto per bruciare grassi

(AGI) - Washington, 22 giu. - Due o tre porzioni di frutti dibosco al giorno possono trasformare il grasso in eccesso in"grasso bruno", ovvero in calorie che vengono bruciate perprodurre energia. E il vino potrebbe avere lo stesso effetto.Almeno questo e' quanto emerso da uno studio della WashingtonState University, pubblicato sull'International Journal ofObesity. La chiave dell'effetto anti-obesita' dei frutti dibosco, cosi' come del vino, e' il resveratrolo, una sostanzagia' associata in passato a diversi benefici per la salute. Orai ricercatori americani hanno condotto una serie di test suitopi a cui

(AGI) - Washington, 22 giu. - Due o tre porzioni di frutti dibosco al giorno possono trasformare il grasso in eccesso in"grasso bruno", ovvero in calorie che vengono bruciate perprodurre energia. E il vino potrebbe avere lo stesso effetto.Almeno questo e' quanto emerso da uno studio della WashingtonState University, pubblicato sull'International Journal ofObesity. La chiave dell'effetto anti-obesita' dei frutti dibosco, cosi' come del vino, e' il resveratrolo, una sostanzagia' associata in passato a diversi benefici per la salute. Orai ricercatori americani hanno condotto una serie di test suitopi a cui e' stata data una dose della sostanza equivalente acirca 340 grammi di frutta al giorno negli adulti. Ebbene,nonostante i topi abbiano seguito una dieta ricca di grassi,hanno acquisito il 40 per cento di peso in meno rispetto aglianimali che non hanno assunto il resveratrolo. Lo studio hadimostrato che i topi a cui e' stata data la sostanza sonostati in gradi di convertire il "grasso bianco" in eccesso in"grasso bruno", cioe' in quello che brucia le calorie,riducendo l'aumento di peso. "I polifenoli nella frutta, tracui il resveratrolo, aumentano l'espressione del gene cheincrementa l'ossidazione dei grassi alimentari in modo che ilcorpo non venga sovraccaricato", ha detto Min Du, autore dellostudio. "Essi convertono il grasso bianco in 'grasso bruno' chebrucia i lipidi (grassi), prevenendo l'obesita' e ledisfunzioni metaboliche", ha concluso. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it