Malaria: chi ha il gruppo 0 e' piu' resistente alla malattia

(AGI) - Stoccolma, 10 mar. - Che il gruppo sanguigno 0garantisse una certa resistenza all'infezione della malaria,era un fattore gia' ampiamente conosciuto. Ora un gruppo diricercatori del Karolinska Intitutet di Stoccolma, in unarticolo apparso su Nature Medicine, svela il meccanismobiologico che regola questo fenomeno e apre la porte a nuovipotenziali trattamenti per contrastare la diffusione delPlasmodio falciparum. I ricercatori hanno infatti osservato chea giocare un ruolo chiave nella partita e' una particolareproteina, RIFIN, che viene prodotta dal plasmodio quando entrain contatto con le cellule sanguigne. La proteina interagiscecon la

(AGI) - Stoccolma, 10 mar. - Che il gruppo sanguigno 0garantisse una certa resistenza all'infezione della malaria,era un fattore gia' ampiamente conosciuto. Ora un gruppo diricercatori del Karolinska Intitutet di Stoccolma, in unarticolo apparso su Nature Medicine, svela il meccanismobiologico che regola questo fenomeno e apre la porte a nuovipotenziali trattamenti per contrastare la diffusione delPlasmodio falciparum. I ricercatori hanno infatti osservato chea giocare un ruolo chiave nella partita e' una particolareproteina, RIFIN, che viene prodotta dal plasmodio quando entrain contatto con le cellule sanguigne. La proteina interagiscecon la superficie dei globuli rossi, come fosse una colla, espinge le cellule a unirsi tra loro, causando, a lungo andare,delle ostruzioni al flusso sanguigno che possono arrivare adavere conesguenze anche fatali per il paziente. In particolare,i biologi molecolari svedesi guidati da Mats Wahlgren, hannoscoeprto che diversi tipi di questa proteina interagisno inmaniera diversa con i diversi tipi di gruppi sanguigni,evidenziando come, nel caso del gruppo A ci sia la maggioreinterazione, mentre nel caso del Gruppo 0, la minore. .