LE VACANZE DEI LEADER, DA CAP NEGRE A MARTHA VINEYARD

LE VACANZE DEI LEADER, DA CAP NEGRE A MARTHA VINEYARD

I grandi leader mondiali si preparano alle vacanze d'agosto, quest'anno in sordina e per lo piu' in patria per dare un segnale di austerita' di fronte alla crisi economica.
    FRANCIA - Nicolas Sarkozy ha annunciato che si fermera' nella villa di Carla Bruni a Cap Negre, in Costa Azzurra, dove il presidente si potra' riprendere pienamente dal malore di domenica scorsa. Evitato invece il Forte di Bregancon, la residenza  ufficiale che si trova a pochi chilometri di distanza. L'ordine ai ministri e' di essere reperibili 24 ore su 24 e di non allontanarsi a piu' di due ore di volo da Parigi. Vacanze italiane per il premier Francois Fillon, che dopo la parentesi nel Salento dell'anno scorso ha deciso di tornare in Chianti, nell'amata Toscana.
    GERMANIA - Vacanze nel Bel Paese anche per i politici tedeschi, attesi da una raffica di appuntamenti elettorali che culmineranno con le politiche del 27 settembre. Il candidato socialdemocratico Frank-Walter Steinmeier ha gia' trascorso qualche  giorno sulle Dolomiti dove a breve e' atteso anche il cancelliere Angela Merkel, fedelissima della Val Fiscalina.
    GRAN BRETAGNA - Gordon Brown non ha voluto correre rischi e per il terzo anno consecutivo ha scelto di restare in patria. Dopo il Dorset e il Suffolk, stavolta la scelta e' caduta sul distretto dei Grandi Laghi, ma il periodo di riposo piu' lungo il premier lo trascorrera' nel suo collegio elettorale, nella casa di Kirkaldy. All'estero, invece, i leader dell'opposizione: in Francia e Grecia il conservatore David Cameron, in Spagna il liberaldemocratico Nick Clegg.
    SPAGNA - Spola estiva tra Madrid e le Canarie per Jose' Luis Zapatero che da inizio agosto trascorrera' le vacanze a La Mareta, la residenza di re Juan Carlos sull'isola di Lanzarote.
    USA - Barack Obama ha sfidato le accuse di snobismo e dopo Ferragosto sara' a Martha's Vineyard, l'isola al largo della costa del Massachusetts amata dai Kennedy e dagli intellettuali della East Coast. L'isola ha una lunga tradizione di accoglienza verso la borghesia afroamericana, al punto che vi soggiorno' pure Martin Luther King. Ma la scelta di affittare per 35mila euro alla settimana la villa di una coppia di miliardari repubblicani con spiaggia e molo privati ha gia' fatto  storcere qualche naso, anche se e' stata giustificata con il veto dei servizi segreti sul piu' austero villaggio di Oak Buffs, scelta iniziale del presidente americano.

Luglio 2009



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it