La noia stimola creativita' e genera idee brillanti

(AGI) - New York, 25 mar. - Anche se risulta difficilecrederlo, la noia puo' essere un bene. E' infatti quando si e'annoiati che arrivano le idee piu' geniali e brillanti. Invece,la moderna ossessione per gli smartphone e altri gadgettecnologici potrebbe soffocare questa creativita' perche' rubatempo ai sogni ad occhi aperti. Almeno secondo quanto scopertoda Sandi Mann, ricercatrice della University of CentralLancashire (Inghilterra), in uno studio pubblicato sullarivista British Psychological Society. La studiosa ha anchesottolineato quanto la tendenza a occupare tutto il tempo deinostri bambini sia in realta' un male, in

(AGI) - New York, 25 mar. - Anche se risulta difficilecrederlo, la noia puo' essere un bene. E' infatti quando si e'annoiati che arrivano le idee piu' geniali e brillanti. Invece,la moderna ossessione per gli smartphone e altri gadgettecnologici potrebbe soffocare questa creativita' perche' rubatempo ai sogni ad occhi aperti. Almeno secondo quanto scopertoda Sandi Mann, ricercatrice della University of CentralLancashire (Inghilterra), in uno studio pubblicato sullarivista British Psychological Society. La studiosa ha anchesottolineato quanto la tendenza a occupare tutto il tempo deinostri bambini sia in realta' un male, in quanto vienesottratto loro del tempo prezioso per volare con la fantasia.Per dimostrare questa teoria, Mann ha dato a 80 adulti duetazze di polistirene, chiedendo loro di pensare a tutti ipossibili utilizzi. La meta' del campione e' stato invitato asvolgere un lavoretto noioso per 15 minuti, come ad esempiocopiare una serie di numeri telefonici. Ebbene, quest'ultimisono stati quelli che hanno avuto piu' idee su come utilizzarele tazze. In un secondo esperimento i volontari sono statiinvitati a svolgere un compito di lettura ripetitiva. Unlavoro, questo, che richiede ancora meno impegno rispetto aquello di scrivere dei numeri. Questo compito ancora piu'noioso ha liberato maggiormente la fantasia dei soggetti. "Sonoprofondamente consapevole che annoiarsi non e' un male", hasottolineato Mann. "A volte e' bello annoiarsi, Penso alletante idee - ha continuato - che vengono fuori ai pendolariquando viaggiano per arrivare a lavoro". Tuttavia, questoprezioso tempo di noia rischia di essere sottratto dallatecnologia moderna. "Nessuno piu' aspetta l'autobus o il trenosenza giocare con il cellulare", ha detto Mann. "Ogni volta cheabbiamo un momento vuoto lo riempiamo con i nostri telefoni",ha aggiunto. La studiosa ritiene inoltre che sia importante farannoiare i bambini. "Sembra che abbiamo paura di far annoiare inostri bambini, ma la noia puo' portare alla creativita' e sesi soffoca la noia, si soffoca anche la creativita'", haspiegato Mann. "Sono molto felice - ha proseguito - quando imiei figli si annoiano. Trovare modi per divertirsi e'un'abilita' importante". .