INDIA: SCACCHISTA UBRIACO, SI ADDORMENTA AL TORNEO

INDIA:  SCACCHISTA UBRIACO,  SI ADDORMENTA AL TORNEO

Non deve essere facile rimanere vigili dinanzi a una scacchiera bianca e nera. Se poi si e'  un po' alticci, ancora peggio, anche se si e' uno scacchista di rango, 58esimo nella classifica mondiale. E' accaduto a Calcutta, all'Open Grandmasters Chess Tournament, dove Vladislav Tkachiev, eccentrico scacchista nato  35 anni fa in Russia, cresciuto in Kazakhstan e naturalizzato francese, al confronto con l'indiano Praveen Kumar si e' presentato decisamente ebbro; a tal punto da riuscire a fatica a star seduto sulla sedia. Tra una mossa e l'altra, l'effetto ipnotico dell'alcool si e' fatto sentire e lui e' piu' volte caduto tra le braccia di Morfeo. La stampa indiana e' zeppa di foto dello scacchista, con la testa reclinata sul petto, che dorme beato. Piu' volte gli organizzatori sono riusciti a svegliarlo, dandogli colpetti sulle spalle; ad un certo punto lui stesso si e' alzato ed e' andato a darsi una rinfrescata. Ma alla quindicesima mossa del terzo round, e' accaduto l'irreparabile: si e' addormentato e li' e' rimasto. E cosi e' trascorsa l'ora e mezzo di tempo senza che riuscisse a fare una mossa. Scacco matto, dunque, oltre all'ira degli organizzatori, che hanno minacciato sanzioni oltre all'espulsione dal torneo.

Settembre 2009



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it