Francia ko, passa la Germania In campo Brasile-Colombia 2-1

 (AGI) - Rio de Janeiro  - Lostorico "derby europeo" ai quarti di finale di Brasile 2014

Francia ko, passa la Germania  In campo Brasile-Colombia 2-1

 (AGI) - Rio de Janeiro, 4 lug. - Lostorico "derby europeo" ai quarti di finale di Brasile 2014 vaalla Germania. Ai tedeschi basta il gol di Hummels al 12' delprimo tempo per avere la meglio sulla Francia. Nella ripresa itransalpini provano a reagire ma la Germania regge, e oraaspetta in semifinale la vincente tra Brasile e Colombia. La Germania non tradisce mai ed e' tra le prime quattroanche nel Mondiale brasiliano. I panzer devono pero'ringraziare il difensore centrale Hummels (autore della rete edi alcuni recuperi da antologia) e il portiere Neuer, decisivoin un paio di occasioni, se sono riusciti ad avere la meglio diuna Francia poco brillante, ma pronta a innescare i suoi ottimiattaccanti. Gli uomini di Loew fin dai primi minuti tengono inmano il possesso del gioco, ma la prima conclusione capita suipiedi di Benzema, che ben servito da Valbuena calcia di poco alato. La difesa tedesca gioca altissima e la Francia la mettein difficolta' con la velocita' di Griezmann che si involasulla fascia e crossa basso per Benzema, ma Hummels e'bravissimo ad anticiparlo. E' proprio il difensore centraletedesco pero', a portare in vantaggio i suoi al 13': calcio dipunizione battuto da Kroos e di testa Hummels anticipa Varane ebatte Lloris. La Francia non riesce a reagire, anzi deveringraziare l'arbitro Pitana che non concede alla Germania uncalcio di rigore per un fallo in area sul laziale Klose. Al 33'la Francia si scrolla dal torpore: bella iniziativa sulladestra di Griezmann e palla al centro per Valbuena che sicoordina e fa partire un mancino incredibile sul quale Neuer e'strepitoso; sulla ribattuta Benzema ci arriva, ma la pallaviene deviata in corner. L'attaccante del Real Madrid e' sempre pericoloso quandoricevepalla, ma la mossa di Loew di rimettere Lahm sulla linea deidifensori si rivela piu' che mai azzeccata. Nella ripresa laFrancia va subito in forcing, puntando soprattutto sullavelocita' di Valbuena. Dopo 5 minuti la squadra di Deschamps batte una punizione asorpresa, ci sono cinque giocatori in fuorigioco, ma la ternaarbitrale non se ne accorge.Evra si trova solo davanti a Neuer,ma forse pensando in un fischio dell'arbitro, si limita adappoggiare il pallone al portiere. La Germania rischia moltosull'arrembaggio dei transalpini, ma il portiere tedesco e'insormontabile. Con il passare dei minuti la spinta del "Bleus"si affievolisce e la Germania si fa nuovamente pericolosa conMuller e con il neo entrato Schurrle. Deschamps allora si giocala quarta punta inserendo Remy al posto di Cabaye e la squadracostruisce un paio di buone occasioni da rete, ma Neuer diceno. Allo scadere Schurrle, proprio come contro l'Algeria,avrebbe sui piedi la palla per chiudere l'incontro, ma il suorigore in movimento viene fallito clamorosamente. L'ultimaoccasione e' pero' di Benzema che, a una manciata di secondidalla fine, sfugge alla difesa tedesca e spara a rete, ma ilsuo grandissimo tiro viene deviato da Neuer. Finisce 1-0 per itedeschi, la Germania centra l'ennesima semifinale a attende lavincente di Brasile-Colombia, la Francia torna a casa.

BRASILE-COLOMBIA, IN CAMPO CARICA CONTRO TALENTO

La carica e la compattezza della Colombia contro il talento delBrasile. Questo il leitmotiv del secondo quarto di finale deiMondiali di calcio, in scena a Fortaleza all'Estadio Castelao.La rivelazione James Rodriguez da una parte e il beniaminolocale Neymar le stelle piu' attese. Moduli speculari per le due formazioni, sia Felipe Scolariche Jose' Pekerman si affidano al collaudato 4-2-3-1, che hafruttato due vittorie e altrettanti pareggi ai verdeoro equattro affermazioni ai colombiani. In campo, per il Brasile,il romanista Maicon (per la prima volta preferito a DaniAlves), il capitano Thiago Silva, David Luiz e Marcelo aprotezione di Julio Cesar; il duo composto da Fernandinho ePaulinho a centrocampo (con Luiz Gustavo squalificato) e iltrio formato da Hulk, Neymar e Oscar a sostegno del confermatoFred. Nessuna novita' dunque nell'attacco verdeoro ed ennesimapanchina a inizio match per il napoletano Henrique e perl'interista Hernanes. Tutta "italiana" la difesa dellaColombia, con il napoletano Zuniga, il capitano e leader dei"gialli" Yepes (atalantino), il milanista Zapata e Armero(Udinese) davanti al portiere Ospina. In mezzo spazioall'interista Guarin (preferito all'ultimo ad Aguilar) e aSanchez. In avanti il viola Cuadrado (da oggi nel mirino dellaRoma), Rodriguez e il cagliaritano Ibarbo (che ha vinto ilballottaggio con Martinez), a sostegno di Gutierrez. Arbitra lagara lo spagnolo Carlos Velasco. (AGI).