Domani Argentina-Belgio, "pensiamo solo al futuro"

(AGI) - Roma, 4 lug. - Messi contro Hazard ma non solo. Domania Brasilia va in scena il terzo quarto di finale che opporra'Argentina e Belgio, due squadre che fin qui hanno solo vinto.Ma non sempre convincendo. La Seleccion e' arrivata fra leprime otto aggrappandosi alle prodezze del suo numero 10, iDiavoli Rossi hanno avuto qualche difficolta' di troppo,riuscendo a vincere in rimonta o in extremis, prima dellabrillante prova contro gli Stati Uniti, risolta pero' solo aisupplementari. Domani, insomma, sara' necessario fare un saltodi qualita' per andare avanti e Alejandro Sabella

(AGI) - Roma, 4 lug. - Messi contro Hazard ma non solo. Domania Brasilia va in scena il terzo quarto di finale che opporra'Argentina e Belgio, due squadre che fin qui hanno solo vinto.Ma non sempre convincendo. La Seleccion e' arrivata fra leprime otto aggrappandosi alle prodezze del suo numero 10, iDiavoli Rossi hanno avuto qualche difficolta' di troppo,riuscendo a vincere in rimonta o in extremis, prima dellabrillante prova contro gli Stati Uniti, risolta pero' solo aisupplementari. Domani, insomma, sara' necessario fare un saltodi qualita' per andare avanti e Alejandro Sabella e' il primo arendersene conto. "Fin qui non abbiamo giocato come avremmopotuto, non abbiamo toccato il livello che ci aspettavamo -confessa alla vigilia - Abbiamo vinto con risultati risicati.Ma e' un Mondiale molto equilibrato. Il calcio e' moltoequilibrato". Nessuna anticipazione sulla formazione anche seBasanta sembra il principale candidato a rilevare losqualificato Rojo mentre e' ancora in dubbio Aguero. Nondovesse recuperare, altra chance per Lavezzi, una minaccia inpiu' per la difesa belga, consapevole che la Seleccion "non e'solo Messi - avverte il ct Marc Wilmots - Non e' un sologiocatore ma una squadra. Noi, comunque, saremo fedeli allanostra filosofia, non penseremo solo a difenderci. Siamo unasquadra che gioca compatta, che non lascia molti spazi.Attacchiamo tutti insieme e difendiamo tutti insieme, e' unaquestione di equilibrio. Sappiamo che possiamo fare la storia egiocheremo la nostra partita". L'Argentina non arriva fra leprime quattro dal 1990 e quattro anni prima elimino' proprio iDiavoli Rossi in semifinale prima di trionfare contro laGermania. "Ma quella sfida appartiene al passato, noi pensiamoal futuro, a quello che possiamo fare, il futuro e' piu'importante del passato", ribatte Wilmots, pronto a giocarsianche le sue carte: oltre ad Hazard, il Belgio ha messo inmostra i vari De Bruyne, Mertens, Origi e Lukaku e in difesanon dovrebbero esserci problemi per Kompany. (AGI).