CARD. DZIWIS, FELICE COME IL GIORNO DELL'ELEZIONE

(AGI) - Cracovia - "La gioia per la beatificazione e' paragonabile a quella per la sua elezione al pontificato che il 16 ottobre del 1978 suscito' in tutta la Chiesa una grande speranza. Cosi' accade di nuovo ora: i fedeli sanno di avere un patrono di questo millennio". Lo ha affermato il card. Stanislao Dziwisz, attuale arcivescovo di Cracovia e gia' segretario particolare di Karol Wojtyla. "Giovanni Paolo II - ha ricordato il porporato polacco in un'intervista. Tv 2000 - e' stato davvero un pontefice di grande santita', di profonda preghiera, di amore appassionato a Dio e all'uomo". Dziwisz cita "quello che Giovanni Paolo diceva sempre ai giovani e ripete' in particolare nell'agosto del 2000 a Tor Vergata: non abbiate paura di diventare santi. Voi siete le sentinelle del mattino, cioe' il futuro dell'umanita', la speranza e la via della Chiesa e della societa'". "Siamo immensamente grati a Benedetto XVI per la sua decisione - ha assicurato - come anche per la scelta della data della beatificazione, primo maggio, domenica della Divina Misericordia".