Aids: per la prima volta eliminato Hiv da cellule umane coltivate

(AGI) - Washington, 22 lug. - Per la prima volta un gruppo diricercatori della Temple University ha eliminato il virusdell'Hiv da cellule umane coltivate in laboratorio. Questoapproccio, descritto in un articolo sulla rivista Proceedingsof the National Academy of Sciences, promette una curapermanente e una potenziale protezione contro il virusdell'Hiv. Il virus dell'Hiv-1 ha dimostrato di essere tenace,inserendo il suo genoma nel Dna delle sue vittimipermanentemente, costringendo i pazienti ad assumere farmaciper controllare il virus e prevenire un nuovo attacco. Ora,pero', i ricercatori hanno progettato un modo per distruggere igeni

Aids: per la prima volta eliminato Hiv da cellule umane coltivate
(AGI) - Washington, 22 lug. - Per la prima volta un gruppo diricercatori della Temple University ha eliminato il virusdell'Hiv da cellule umane coltivate in laboratorio. Questoapproccio, descritto in un articolo sulla rivista Proceedingsof the National Academy of Sciences, promette una curapermanente e una potenziale protezione contro il virusdell'Hiv. Il virus dell'Hiv-1 ha dimostrato di essere tenace,inserendo il suo genoma nel Dna delle sue vittimipermanentemente, costringendo i pazienti ad assumere farmaciper controllare il virus e prevenire un nuovo attacco. Ora,pero', i ricercatori hanno progettato un modo per distruggere igeni dell'Hiv-1 una volta per tutte. "Questo e' un passoimportante sulla strada verso una cura definitiva dell'Aids",ha detto Kamel Khalili, scienziato che ha coordinato lo studio.In pratica i ricercatori sono riusciti in questo primotentativo di eliminare il virus Hiv-1 latente dalle celluleumane. "E' una scoperta entusiasmante, ma non e' ancora prontaper andare in clinica", ha detto Khalili, convinto di esserenella direzione giusta. Per arrivare a questi risultati iricercatori hanno creato strumenti molecolari in grado di darela caccia al virus, eliminandolo, e di riparare i geni dellacellula. La ricerca mostra, inoltre, che questi stessistrumenti molecolari sono anche promettenti come vaccinoterapeutico: le cellule "armate" potrebbero essere impermeabiliall'Hiv. "Vogliamo sradicare ogni singola copia di Hiv-1 dalpaziente. Questo curera' l'Aids. Penso che questa tecnologia e'il modo in cui possiamo farlo", ha concluso Khalili. .