QUIRINALE, NESSUNO DIMENTICHI L'IMPORTANZA DELL'UNITA' D'ITALIA

(AGI) - Roma, 16 feb. - "Da parte di tutti occorre avereconsapevolezza della storia che ci accomuna ed una maturacoscienza dell'importanza dell'Unita' nazionale". Lo ricorda ilsegretario generale del Quirinale, Donato Marra, in unmessaggio inviato agli organizzatori del convegno "Nord e Sud a150 anni dall'Unita' d'Italia", organizzato a Catanzaro suiniziativa del Comune e dell'Associazione per lo sviluppodell'industria nel Mezzogiorno (Svimez). Nella missiva, inviata al Sindaco, Rosario Olivo, e alPresidente della Svimez, Adriano Giannola, Marra esprime vivoapprezzamento, per l'iniziativa che "costituisce un'occasioneimportante per riaffermare i motivi di fierezza ed orgoglionazionale e

(AGI) - Roma, 16 feb. - "Da parte di tutti occorre avereconsapevolezza della storia che ci accomuna ed una maturacoscienza dell'importanza dell'Unita' nazionale". Lo ricorda ilsegretario generale del Quirinale, Donato Marra, in unmessaggio inviato agli organizzatori del convegno "Nord e Sud a150 anni dall'Unita' d'Italia", organizzato a Catanzaro suiniziativa del Comune e dell'Associazione per lo sviluppodell'industria nel Mezzogiorno (Svimez). Nella missiva, inviata al Sindaco, Rosario Olivo, e alPresidente della Svimez, Adriano Giannola, Marra esprime vivoapprezzamento, per l'iniziativa che "costituisce un'occasioneimportante per riaffermare i motivi di fierezza ed orgoglionazionale e riflettere sulle potenzialita' dello sviluppo delMeridione, oggi piu' che mai condizione imprescindibile per unarinnovata crescita dell'economia e della societa' italiana". "Da parte di tutti occorre avere consapevolezza dellastoria che ci accomuna ed una matura coscienza dell'importanzadell'Unita' nazionale", sottolinea Marra, "Le celebrazioni peril 150mo dell'Unita' d'Italia possono favorire il diffondersidi un clima nuovo che consenta di riconoscere e promuovere lerisorse, le eccellenze ed i fattori di dinamismo che sonopresenti nel Mezzogiorno ed affrontare le sfide dellaglobalizzazione. Nella convinzione che le forze sane elungimiranti della societa' italiana sapranno valorizzare almeglio il patrimonio di cultura, la creativita', l'operosita' elo spirito di iniziativa delle genti del Mezzogiorno, ilPresidente della Repubblica rivolge a quanti prenderanno parteall'evento un cordiale saluto".(AGI)Nic