ITALIA 150: ROSSO (FLI), DALLA LEGA UN ATTEGGIAMENTO TRIBALE

(AGI) - Roma, 8 gen. - "Purtroppo anche questa volta la Legaperde un occasione propizia per diventare una forza politicaautorevole dell'intero Paese". Lo afferma Roberto Rosso, delFLI. "Boicottare o irridere le celebrazioni dei 150 annidell'Unita' d'Italia significa non capire il valore di questacelebrazione, significa non capirne il valore per ricompattareil Paese di fronte alla crisi politica ed economica", aggiungeRosso, "la Lega ha avuto il merito storico di introdurre ilfederalismo nel dibattito politico nazionale ma, con questiatteggiamenti, mostra purtroppo di essere ancora legata ad unconcetto tribale di fazione. Il regionalismo e

(AGI) - Roma, 8 gen. - "Purtroppo anche questa volta la Legaperde un occasione propizia per diventare una forza politicaautorevole dell'intero Paese". Lo afferma Roberto Rosso, delFLI. "Boicottare o irridere le celebrazioni dei 150 annidell'Unita' d'Italia significa non capire il valore di questacelebrazione, significa non capirne il valore per ricompattareil Paese di fronte alla crisi politica ed economica", aggiungeRosso, "la Lega ha avuto il merito storico di introdurre ilfederalismo nel dibattito politico nazionale ma, con questiatteggiamenti, mostra purtroppo di essere ancora legata ad unconcetto tribale di fazione. Il regionalismo e l'autonomismodevono diventare gli strumenti idonei a rilanciare il valoredell'italianita' e non angustiare gli italiani con ladialettica, ormai trita, tra Padania e Mezzogiorno.Esistonotanti nel Nord e tanti Sud nel Sud da capire e valorizzare. Dapiemontese mi rammarico che le strumentali polemiche prodottedalla Lega contro le celebrazioni del 150mo dell'Unita'd'Italia, abbiano notevolmente compromesso l'opportunita' dirimettere a nuovo i tanti beni culturali risalenti alRisorgimento, di cui il Piemonte e' un vero giacimento". "Roberto Cota da Presidente della Regione - conclude ilcapogruppo FLI del Piemonte - ha ancora una volta fattoprevalere gli interessi del suo partito su quelli deipiemontesi non sia stato capace di far prevalere gli interessedei suoi concittadini su quelli del suo partito".(AGI)Nic