ITALIA 150: NELLE MARCHE CERIMONIE, FESTE E BANDIERE TRICOLORI

(AGI) - Ancona, 17 mar. - Tutte le citta' delle Marche hannofesteggiato i 150 anni dell'Unita' d'Italia. Il maltempo dellanotte scorsa ha costretto a rinviare tanti eventi all'aperto eha tenuto le grandi folle lontane dalle piazze, ma in migliaiahanno partecipato alla cerimonie in programma oggi. Questamattina, a mezzogiorno in punto, 21 colpi di cannone sparati a'salva' dal Monte Cardeto di Ancona, hanno salutato ilcompleanno dell'Unita'. Nel capoluogo di regione sono aperti imusei, tra i quali quello Diocesano, dove e' possibile visitarela mostra 'L'800 e l'unita' d'Italia', e alla MoleVanvitelliana, dove

(AGI) - Ancona, 17 mar. - Tutte le citta' delle Marche hannofesteggiato i 150 anni dell'Unita' d'Italia. Il maltempo dellanotte scorsa ha costretto a rinviare tanti eventi all'aperto eha tenuto le grandi folle lontane dalle piazze, ma in migliaiahanno partecipato alla cerimonie in programma oggi. Questamattina, a mezzogiorno in punto, 21 colpi di cannone sparati a'salva' dal Monte Cardeto di Ancona, hanno salutato ilcompleanno dell'Unita'. Nel capoluogo di regione sono aperti imusei, tra i quali quello Diocesano, dove e' possibile visitarela mostra 'L'800 e l'unita' d'Italia', e alla MoleVanvitelliana, dove potra' essere visitata fino al 16 aprile,la mostra '1815-1915 Le Marche, i marchigiani, il Risorgimento,l'Italia. La storia, le cronache, le passioni, i sacrifici',organizzata dall'Istituto Gramsci Marche. Una rarissima cartageografica dell'Italia, creata per festeggiare l'unita'd'Italia il 17 marzo 1861 a Torino, e' esposta da oggi nellaSala della Ragione del Palazzo dei Capitani di Ascoli Picenodove, questa mattina, il capitano dell'esercito Davide Marini,appena rientrato dall'Afghanistan, ha ricevuto un encomiosolenne alla presenza delle principali autorita' dellaprovincia. Il presidente della Provincia di Fermo hapartecipato alle celebrazioni a Torino. "La nostra presenza -ha sottolineato in una nota Fabrizio Cesetti - spero sia motivodi orgoglio per le altre istituzioni del territorio e per tuttii nostri concittadini, protagonisti di una lunga storia che,proprio a ridosso del 150�, ha conquistato il pienoriconoscimento attraverso l'istituzione del nuovo Ente". AMacerata, dopo l'alzabandiera, la banda di Petriolo ha eseguitol'Inno nazionale, il 'Va pensiero' dal 'Nabucco', 'La leggendadel Piave', la 'Parata degli eroi' e altre marce storiche. Ilsindaco Romano Garancini ha fatto da guida ad uno dei numerosigruppi che hanno visitato, la ottocentesca Sala del Consiglioprovinciale, inserita nel percorso storico-risorgimentale dellacitta'. A Civitanova Marche, chiusa al traffico lacentralissima Piazza XX Settembre, dove hanno sfilato glialunni delle scuole elementari, che indossavano un cappellinotricolore. Ovazione a Tolentino per la modella che ha sfilatocon un abito ispirato al tricolore realizzato dalle studentessedella sezione moda dell'istituto professionale 'Rosa'. Piazzadel Popolo di Pesaro stipata: tra i cittadini che hannoassistito all'alzabandiera, anche 200 amministratori, traconsiglieri e assessori, che hanno partecipato al Consigliosolenne congiunto tra la Provincia di Pesaro-Urbino e i comunidi Pesaro, Urbino, Fano e Pergola (medaglia d'oro alRisorgimento e primo Comune delle Marche insorto contro loStato pontificio), che si e' svolto nel Salone Metaurense diPalazzo ducale, sede della Prefettura. A Fano, la maggior partedei negozianti del centro storico ha festeggiato il compleannodell'Italia addobbando le vetrine con bandiere tricolori. (AGI)Pu1/Mav