ITALIA 150: IN 160 MQ TUTTA LA STORIA RECENTE DELL'ABRUZZO

(AGI) - Roma, 1 apr. - Allestita dal servizio politicheculturali della Regione Abruzzo, l'isola espositiva inaugurataquesta mattina dal presidente Chiodi e dall'assessore De Fanisalla presenza del presidente del Senato, Renato Schifani, haun'ampiezza di 160 metri quadrati ed e' posizionata in viaPorfirio Ciprari, proprio di fronte a viale dellaConciliazione. La presentazione dell'Abruzzo e' affidato ad unvideo del giornalista aquilano Bruno Vespa che racconta laregione, le sue origini, con la Lega italiaca di Corfinium,fino a giorni nostri. "Abbiamo seguito un filone ben preciso -spiega Paola Di Salvatore, che ha coordinato l'intero progetto

(AGI) - Roma, 1 apr. - Allestita dal servizio politicheculturali della Regione Abruzzo, l'isola espositiva inaugurataquesta mattina dal presidente Chiodi e dall'assessore De Fanisalla presenza del presidente del Senato, Renato Schifani, haun'ampiezza di 160 metri quadrati ed e' posizionata in viaPorfirio Ciprari, proprio di fronte a viale dellaConciliazione. La presentazione dell'Abruzzo e' affidato ad unvideo del giornalista aquilano Bruno Vespa che racconta laregione, le sue origini, con la Lega italiaca di Corfinium,fino a giorni nostri. "Abbiamo seguito un filone ben preciso -spiega Paola Di Salvatore, che ha coordinato l'intero progetto- quello che tende ad unire la storia, politica, culturale esociale dell'Abruzzo, ai giorni nostri, guardando allecaratteristiche di questa regione e del suo territorio". Ecosi' dunque che l'isola espositiva e' divisa in sezioni:"quella culturale con l'allestimento dello studio originale contanto di scrittoio e lettera 20 Olivetti di Ignazio Silone. Epoi - spiega la Di Salvatore - la centralita' della vitaculturale che e' la vera identita' dell'Abruzzo, con tutte leimplicazioni di carattere economico e sociale. Come lavalorizzazione dell'arte orafa, del tombolo e della ceramica.Non mancano i riferimenti alle eccellenze dell'Abruzzo: le suetre Universita', esempi di ricerca scientifica e innovazione.Nella sezione opere pubbliche - aggiunge Paola Di Salvatore -figura il traforo del Gran Sasso, forse l'opera pubblica piu'importante della storia recente dell'Italia. E infine nonabbiamo mancato di rappresentare le due sfide che l'Abruzzo siappresta ad affrontare nel futuro: la ricostruzione dell'Aquilae il progetto satellitare "Galileo" nel quale Telespazio ha unruolo leader in ambito europeo. (AGI)Com/Ett