ITALIA 150: GALAN, AGRICOLTURA CONTRIBUI' A MODERNIZZARE IL PAESE

(AGI) - Roma, 17 mar. - Nel giorno in cui si celebrano i 150anni dell'Unita' d'Italia, il ministro alle Politiche agricole,alimentari e forestali, Giancarlo Galan, ha voluto sottolineareil ruolo svolto dal settore agricolo nel processo dimodernizzazione del Paese. "Quando ripenso alla nascita e aldifficile, spesso drammatico, consolidamento dello Statounitario, non posso non ricordare le tante stagioni vissutedall'agricoltura italiana nel corso degli ultimi 150 anni",dice il ministro, "L'agricoltura italiana non e' solo losplendido paesaggio o il sublime panorama che vediamo nelleopere dei tanti pittori che dipinsero la 'scena' rurale tral'Ottocento

(AGI) - Roma, 17 mar. - Nel giorno in cui si celebrano i 150anni dell'Unita' d'Italia, il ministro alle Politiche agricole,alimentari e forestali, Giancarlo Galan, ha voluto sottolineareil ruolo svolto dal settore agricolo nel processo dimodernizzazione del Paese. "Quando ripenso alla nascita e aldifficile, spesso drammatico, consolidamento dello Statounitario, non posso non ricordare le tante stagioni vissutedall'agricoltura italiana nel corso degli ultimi 150 anni",dice il ministro, "L'agricoltura italiana non e' solo losplendido paesaggio o il sublime panorama che vediamo nelleopere dei tanti pittori che dipinsero la 'scena' rurale tral'Ottocento risorgimentale e il primo Novecento. La storiadell'agricoltura italiana e' rappresentata anche dal doloroso esofferto mondo che pianse e lotto' attorno all'Albero deglizoccoli e che da quelle sofferenze si allontano' soltantomandando via dall'Italia milioni di emigranti". Il riferimentoe' al film di Ermanno Olmi, che rappresento' la realta' ruralepost-risorgimentale. La storia dell'agricoltura italiana,continua Galan, "e' rappresentata anche dalle violenzepolitiche e dagli immani sacrifici sociali che pietrificaronole nostre campagne negli anni del fascismo. E poi vennero leriforme e le battaglie durissime che cambiarono la nostraagricoltura nel secondo dopoguerra. Ecco perche', nel celebrarei nostri primi 150 anni, l'agricoltura italiana puo', aragione, rivendicare cio' che le spetta: il riconoscimento ditutta la nazione per aver contribuito alla modernizzazionedell'economia italiana, dando contemporaneamente dell'Italial'immagine del Paese dalle piu' straordinarie eccellenzeenogastronomiche. D'altra parte, il capolavoro dell'Artusiapparve a pieno titolo nella piu' mitica letteraturapost-risorgimentale". (AGI)Rmg/Ral/