ITALIA 150: FINI, NABUCCO SIMBOLO DELL'UNITA' COME INNO MAMELI

(AGI) - Roma, 21 mar. - Il Va' pensiero come Fratelli d'Italia,simbolo d'unita' e non di una parte. E' un richiamo al Verdicompositore "che, piu' di ogni altro nella nostra storiapatria, ha saputo forgiare l'identita' musicale di un popoloche anelava all'unita' nella liberta'", che permette aGianfranco Fini di sottolineare che "anche per questo il'Nabucco', il cui fulgore ha attraversato tutte le temperiestoriche degli ultimi 150 anni, e', insieme all'Inno di Mameli,uno dei simboli piu' intensi dell'Unita' nazionale". Nel discorso che ha dato il via al concerto, nell'Aula diMontecitorio, dell'Orchestra dell'Opera di

(AGI) - Roma, 21 mar. - Il Va' pensiero come Fratelli d'Italia,simbolo d'unita' e non di una parte. E' un richiamo al Verdicompositore "che, piu' di ogni altro nella nostra storiapatria, ha saputo forgiare l'identita' musicale di un popoloche anelava all'unita' nella liberta'", che permette aGianfranco Fini di sottolineare che "anche per questo il'Nabucco', il cui fulgore ha attraversato tutte le temperiestoriche degli ultimi 150 anni, e', insieme all'Inno di Mameli,uno dei simboli piu' intensi dell'Unita' nazionale". Nel discorso che ha dato il via al concerto, nell'Aula diMontecitorio, dell'Orchestra dell'Opera di Roma diretta daRiccardo Muti, il presidente della Camera mette in risalto ilruolo di Giuseppe Verdi nell'ideale pantheon unitario, come"uno dei numi tutelari dell'Italia migliore, di quell'Italiache concepisce l'arte e la musica non soltanto come autorappresentazione della propria identita' culturale, masoprattutto come formidabile strumento di elevazione civica espirituale, di coscienza politica e di rinnovamento etico". "E vale la pena ricordare - e' il monito di Fini - che nona caso Giuseppe Verdi fu membro del primo Parlamento d'Italia,un riconoscimento naturale per quanti avevano dato lustroall'Italia prima della sua riunificazione". "Le note che sentiremo risuonare in quest'Aula assumonooggi un significato particolarmente importante perche' -prosegue - rappresentano un omaggio ideale a coloro che fecerol'Italia, ai tanti grandi e piccoli eroi del nostroRisorgimento: giovani e anziani, uomini e donne che lottaronoaffinche' si realizzasse il sogno di liberta' accarezzato neisecoli passati da grandi artefici dell'identita' culturaleitaliana come Dante, Petrarca, Alfieri, Foscolo e Leopardi. Un'identita' culturale formatasi nei secoli ad opera delgeniocreativo della gens italica". (AGI) Bal (Segue)211749 MAR 11Nic