Infrastrutture: Delrio, Orte-Civitavecchia opera cruciale

(AGI) - Roma, 26 giu. - "La Orte Civitavecchia e' un'opera dibeneficio per il Lazio e tutto il sistema industriale ecompetitivo del Paese. Dobbiamo abituarci a considerare i portiuna porta d'ingresso per i nostri sistemi industriali elogistici, e che il porto di Civitavecchia non avesse uncollegamento adeguato con tutto il sistema industriale delLazio e del centro Italia e' un fatto che fa perderecompetitività alle nostre imprese". E' quanto ha dichiarato ilministro per le Infrastrutture, Graziano Delrio, a marginedella conferenza stampa che si e' svolta stamani alla RegioneLazio per la presentazione

(AGI) - Roma, 26 giu. - "La Orte Civitavecchia e' un'opera dibeneficio per il Lazio e tutto il sistema industriale ecompetitivo del Paese. Dobbiamo abituarci a considerare i portiuna porta d'ingresso per i nostri sistemi industriali elogistici, e che il porto di Civitavecchia non avesse uncollegamento adeguato con tutto il sistema industriale delLazio e del centro Italia e' un fatto che fa perderecompetitività alle nostre imprese". E' quanto ha dichiarato ilministro per le Infrastrutture, Graziano Delrio, a marginedella conferenza stampa che si e' svolta stamani alla RegioneLazio per la presentazione dell'opera di completamento dellatrasversale "Orte Civitavecchia", tratto Monte Romanoest-Cinelli. "Noi sprechiamo più o meno 50 mld all'annonell'inefficienza logistica - ha proseguito - per questol'impegno di Anas di sbloccare questo contenzioso e quello cheabbiamo preso, insieme al presidente Gianni Vittoio Armani, diinserire il completamento degli ultimi 18 km, da Monte Romano aTarquinia Sud, nel contratto pluriennale Anas renderà questaopera appaltabile nel 2018 e completabile". "Questo è anche unsegno per chi intende investire nel nostro paese - ha aggiunto- che deve avere porti efficienti, come quello di Civitavecchiache è in grande crescita, ad esempio Fiat imbarca qui le autoche sta esportando in tutto il mondo". Delrio ha poi aggiuntoun altro aspetto importante, grazie alla disponibilità di Anas,"diamo vita a un contratto di programma pluriennale, cerchiamodi dare certezza alle regioni. Abbiamo molto apprezzato che ilLazio abbia deciso di mettere un'importante quota difinanziamento, questi 117 mln, le regioni come il Lazio che siimpegnano a mettere cofinanziamenti e a fare programmazioneadeguata. Avranno un momento di certezza in più nellaprogrammazione pluriennale del contratto di programma Anas".(AGI)Rmt/Pgi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it