GRANDE ORIENTE D'ITALIA, "L'UNITA' E' UNA RISORSA PER L'EUROPA"

(AGI) - Roma, 7 gen. - "L'Italia Unita e' una risorsa didemocrazia e di civilta' per l'Europa intera. Oggi inizia lagrande avventura di chi non vuole relegare la Bandiera nelcassetto dei ricordi museali, di chi non vuole scoprire targheo fare rievocazioni senz'anima ma intende invece riscoprire gliideali, la forza morale e la progettualita' politica che hannocostruito la forza di un Paese uno e indivisibile, come inostri padri lo hanno voluto". Cosi' Gustavo Raffi, GranMaestro del Grande Oriente d'Italia, parla dei festeggiamentidei 150 anni dell' Unita' d'Italia, che si aprono oggi a

(AGI) - Roma, 7 gen. - "L'Italia Unita e' una risorsa didemocrazia e di civilta' per l'Europa intera. Oggi inizia lagrande avventura di chi non vuole relegare la Bandiera nelcassetto dei ricordi museali, di chi non vuole scoprire targheo fare rievocazioni senz'anima ma intende invece riscoprire gliideali, la forza morale e la progettualita' politica che hannocostruito la forza di un Paese uno e indivisibile, come inostri padri lo hanno voluto". Cosi' Gustavo Raffi, GranMaestro del Grande Oriente d'Italia, parla dei festeggiamentidei 150 anni dell' Unita' d'Italia, che si aprono oggi a ReggioEmilia, la citta' dove 214 anni fa nacque il Tricolore. "Come ci ricorda con il suo esempio altissimo il Capo delloStato, Giorgio Napolitano - prosegue l'avvocato ravennate allaguida della Libera Muratoria di Palazzo Giustiniani - abbiamoil compito di ritrovare fiducia, unita' e coesione nazionale,capacita' di risolvere i problemi, insieme a progetti cheindichino la strada al di la' di ogni polemica di parte e delcortile degli interessi. La lezione della storiarisorgimentale, i valori intangibili di liberta' e democrazia,il sacrificio di tanti giovani che hanno reso possibile unsogno unitario - rimarca Raffi - sono il cemento ideale con ilquale le pietre dell' appartenenza e dell'identita' italiana sirinsaldano in questo anno di speranze e di riflessioniprofonde, affrontando a viso aperto le sfide che ci attendono". "In questo percorso - assicura il Gran Maestro del GOI- laLibera Muratoria fara' la propria parte per far ritrovare agliitaliani i valori e il sensi di appartenenza alla nazione, eattraverso un ricco programma di celebrazioni, apprendimenti,proposte ed eventi, intende contribuire a rendere piu' vivo eforte lo spirito unitario. Non vogliamo un'Italia divisa traNord e Sud, ne' festeggiamenti in cui ciascuno ostenti i propri'santini laici' o medaglioni narrativi di diverso colore. Lagrande scommessa e' vivere invece eventi che abbiano unamemoria condivisa. Servono ricostruzioni capaci di conciliareil coraggio del Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia,Giuseppe Garibaldi, con il grido del Sud e del suo Risorgimentoincompiuto, le pagine di Giuseppe Mazzini con quelle di CarloAlianello. E' ora anche di ricostruire e valorizzare anche ilruolo del Grande Oriente d'Italia e dei liberi muratori nellaformazione dell'identita' nazionale. Insieme - conclude Raffi -si puo' superare l'incompiuto che manca. Per vivere l'Italia erinsaldare il patto di fratellanza che unisce gli italiani,dando respiro ai valori di liberta', democrazia ecivilta'".(AGI) Nic