JOSP FEST: CARDINALE FARINA E ALEMANNO A INAUGURAZIONE

(AGI) - CdV, 2 giu. - "Il pellegrinaggio come espressione difede ma anche di cultura". Il cardinale Raffaele Farina,bibliotecario di Santa Romana Chiesa, ha voluto sottolinearequesto aspetto nel breve discorso di saluto che prima diimpartire la sua benedizione ha rivolto, nel foyerdell'Auditorium Conciliazione, ai partecipanti alla cerimoniainaugurale del JOSP Fest, ricordando anche il grande successodella recente mostra sulla Biblioteca Vaticana allestita nelBraccio di Carlo Magno in collaborazione proprio con l'OperaRomana Pellegrinaggi, l'organismo del Vicariato di Roma chepromuove lo straordinario festival degli itinerari dellospirito tenuto a battesimo oggi dal sindaco

(AGI) - CdV, 2 giu. - "Il pellegrinaggio come espressione difede ma anche di cultura". Il cardinale Raffaele Farina,bibliotecario di Santa Romana Chiesa, ha voluto sottolinearequesto aspetto nel breve discorso di saluto che prima diimpartire la sua benedizione ha rivolto, nel foyerdell'Auditorium Conciliazione, ai partecipanti alla cerimoniainaugurale del JOSP Fest, ricordando anche il grande successodella recente mostra sulla Biblioteca Vaticana allestita nelBraccio di Carlo Magno in collaborazione proprio con l'OperaRomana Pellegrinaggi, l'organismo del Vicariato di Roma chepromuove lo straordinario festival degli itinerari dellospirito tenuto a battesimo oggi dal sindaco di Roma GianniAlemanno. "Per me - ha confidato il primo cittadino - e' ungrande onore partecipare all'inaugurazione del JOSP e consideromolto opportuna la scelta di portare questa festa nel cuore diRoma. La specificita' della nostra citta', infatti, e' proprioquella di essere un 'percorso dello spirito'. E per esserefedeli a zquesta vocazione - che si concretizza con una grandevolonta' di accoglienza, testimoniata appena un mese fa inoccasione della beatificazione di Giovanni Paolo II - cerchiamodi superare problemi e difficolta' contingenti". Per Alemanno,"Roma vuole preservare questo aspetto e lavora perche'tantissimi possano vivere qui fino in fondo l'esperienza delpellegrinaggio". Il JOSP si tiene quest'anno al centro della Capitale, dopole precedenti edizioni che avevano avuto come scenario la nuovaFiera di Roma. "Per due anni - ha spiegato in propositomonsignor Liberio Andreatta, vice presidente dell'Opera RomanaPellegrinaggi - abbiamo sperimentato il JOSP in una sorta dilaboratorio, e vista la buona riuscita ora siamo qui nel cuoredi una citta' simbolo dell'arte, della storia, della cultura edella religiosita'". "Roma ha mantenuto per 2000 anni la suafedelta' a Cristo", ha rilevato il prelato prima di dichiarareaperta la grande kermesse che impegna da oggi piazze e stradedel centro, a cominciare da via della Conciliazione che collegail Tevere a piazza San Pietro e sui cui lati sono staticollocati gazebo e stand. Il JOSP quest'anno e' dedicato allo stile delpellegrinaggio e il tema e' stato illustrato da padre CesareAtuire, amministratore delegato dell'Orp. "Nel trascorrere iltempo - ha detto - siamo tutti pellegrini verso l'incontro conDio. Gli altri condividono il nostro destino, sono i nostricompagni di viaggio". L'attore Roberto Ciufoli, che presentavai diversi interventi, ha ricordato gli appuntamenti deiconcerti di piazza Navona, domani sera con Ambrogio Sparagna esabato con il grande Carreras. (AGI)siz