Social Media Week: ADTZ illustra potenzialita' del social adv

(AGI) - Roma, 29 set. - "Mentre gli investimenti pubblicitaricomplessivi calano a causa dalla crisi economica, quellidestinati al social advertising sono in continua crescitatrascinati da un profondo cambiamento culturale e tecnologicoche ormai ha messo radici anche nel nostro Paese". Nel corsodel suo intervento all'evento "Tv, social network e social adv:quale presente, quale futuro", organizzato nell'ambito dellaSocial Media Week di' Roma, Maurizio Boneschi, Sales Directordi ADTZ Italia, ha presentato numeri alla mano, le grandipotenzialita' del social advertising. "In Italia i socialcostituiscono una realta' esplosiva: gli utenti attivinell'arco del mese sui

(AGI) - Roma, 29 set. - "Mentre gli investimenti pubblicitaricomplessivi calano a causa dalla crisi economica, quellidestinati al social advertising sono in continua crescitatrascinati da un profondo cambiamento culturale e tecnologicoche ormai ha messo radici anche nel nostro Paese". Nel corsodel suo intervento all'evento "Tv, social network e social adv:quale presente, quale futuro", organizzato nell'ambito dellaSocial Media Week di' Roma, Maurizio Boneschi, Sales Directordi ADTZ Italia, ha presentato numeri alla mano, le grandipotenzialita' del social advertising. "In Italia i socialcostituiscono una realta' esplosiva: gli utenti attivinell'arco del mese sui social network sono il 42% dellapopolazione (26 milioni circa) con ben 2 ore di tempo speso algiorno di cui il 62% da dispositivi mobili. Il mobile e'diventato il dispositivo piu' pervasivo nell'arco dellagiornata, il primo device utilizzato alla mattina al risveglioe l'ultimo alla sera prima di addormentarsi. L'utilizzo delleApp social infatti registra una continua crescita: Facebook e'l'applicazione piu' usata in Italia con 13,6 milioni di utentiunici mensili, seguita da YouTube 8,7 milioni, Google Plus 6milioni, Instagram 4,1 milioni e Twitter 3,6 milioni". Quest'ultimo, precisa Boneschi, si e' ormai 'sposato' conla televisione: "Se la macchinetta del caffe' e' stata per anniil luogo attorno al quale le persone si riunivano per parlaredi TV, oggi il 95% della conversazioni pubbliche sui socialavviene su Twitter. Gli hashtag sono simili a punti di ritrovovirtuali attorno a cui si incontrano le persone per scambiareopinioni sulla TV. Da parte loro le reti creano e sponsorizzanohashtag relativi alla TV che i fan utilizzano per discutere deiprogrammi piu' amati. Questo offre agli advertisier una grandeopportunita', ovvero sfruttare eventi in diretta come adesempio importanti competizioni sportive o programmi diintrattenimento per interagire con il pubblico di Twitter eFacebook". In un contesto cosi' effervescente, Boneschi ritiene cheesistano "Ottime opportunita' di business per un'azienda comeADTZ capace di offrire soluzioni efficaci ed efficienti pertutte le aziende che amano i social". Approdato in Italia daqualche mese, questa realta' internazionale, leader nel socialmedia advertising in Spagna e in America Latina, ha unaparticolarita': quella di essere il primo partner in Italiacertificato da sia da Facebook che da Twitter per la gestionedelle campagne di social media advertising. E' dal 2010 chel'azienda offre soluzioni performance sui due social networkper migliorare il ROI dei propri clienti, avvalendosi dellapiattaforma tecnologica proprietaria ADAM e di un team diesperti in social marketing e advertising. "Siamo stati unadelle prime aziende al mondo a ricevere la certificazione PMDda Facebook - continua il Sales Director - la certificazioneche la corporation rilascia ai suoi partner per svilupparesoluzioni tecnologiche sulla propria piattaforma diadvertising". Facendo leva su un team locale dedicato allo sviluppo diogni singolo mercato, ADTZ si considera una sorta di"facilitatore di business" focalizzato a migliorare il ritornodegli investimenti delle campagne pubblicitarie sui socialnetwork di aziende e agenzie. La presenza attiva a unamanifestazione di grande spessore come la Social Media Weektestimonia quanto ADTZ consideri l'Italia un mercato ad altopotenziale, "Con ancora ampi margini di sviluppo - continuaBoneschi - visto che gli attuali investimenti pubblicitari suisocial non sono proporzionati ai numeri di audience e al tempospeso quotidianamente dagli italiani su questi mezzi". A Roma durante l'evento al quale ha partecipato il SalesDirector di ADTZ si e' parlato molto di Social Tv, vista anchela presenza tra i relatori dei responsabili social di Rai eMediaset. "Il forte legame tra Twitter e la tv e' una grandeopportunita' per le aziende. Attraverso i Twitter ADS possonoaumentare la propria reach - conclude Boneschi - ad oggisoluzioni pubblicitarie come Promoted Tweets, Accounts andTrends si stanno rivelando molto efficaci nelle attivita' dibranding ed engagement del consumatore. Allo stesso modoFacebook sono nate numerose comunita' rilevanti attorno aprogrammi TV di successo, ad esempio alcune famose serietelevisive, che le aziende possono contattare tramitepubblicita' mirate. Questo perche' i social media si fondano suprincipi di grande utilita' per chi investe in pubblicita': lacapacita' di generare brand awareness, l'engagement delconsumatore e di misurare il ritorno dell'investimento. (AGI).