Stato di diritto e crescita, a Roma convegno Mae-Idlo

(AGI) - Roma, 21 lug. - Valutare il contributo dello stato didiritto nel miglioramento dello sviluppo socio-economico e ilsuo impatto nel raggiungimento degli obiettivi chiavedell'agenda post-2015: questi i temi al centro della conferenza"Achieving a Transformative Post-2015 Development Agenda: TheContribution of the Rule of Law to Equity and Sustainability"in corso presso la sede della Fao a Roma. L'evento e' statoorganizzato dalla Farnesina in collaborazione conl'Organizzazione Internazionale di Diritto per lo Sviluppo(Idlo), nell'ambito del semestre italiano di presidenza delconsiglio dell'Unione Europea. L'incontro, organizzato sullosfondo della discussione in corso presso le Nazioni

(AGI) - Roma, 21 lug. - Valutare il contributo dello stato didiritto nel miglioramento dello sviluppo socio-economico e ilsuo impatto nel raggiungimento degli obiettivi chiavedell'agenda post-2015: questi i temi al centro della conferenza"Achieving a Transformative Post-2015 Development Agenda: TheContribution of the Rule of Law to Equity and Sustainability"in corso presso la sede della Fao a Roma. L'evento e' statoorganizzato dalla Farnesina in collaborazione conl'Organizzazione Internazionale di Diritto per lo Sviluppo(Idlo), nell'ambito del semestre italiano di presidenza delconsiglio dell'Unione Europea. L'incontro, organizzato sullosfondo della discussione in corso presso le Nazioni Unitesull'agenda per lo sviluppo Post-2015, ha lo scopo di esaminareil contributo dello stato di diritto nel miglioramento dellosviluppo socio-economico e il suo impatto nel raggiungimentodegli obbiettivi chiave dell'agenda post-2015. In quest'ottica,si vuole analizzare la rilevanza dello stato di diritto nelletre dimensioni dello sviluppo sostenibile: economico, sociale eambientale. I lavori sono stati aperti dal vice ministro degliEsteri, Lapo Pistelli, e dal direttore generale dell'Idlo,Irene Khan, che ha sottolineato come "lo stato di diritto e'essenziale per realizzare una crescita equa, lo svilupposociale inclusivo e la sostenibilita' ambientale". Per questo,ha aggiunto, "deve svolgere un ruolo centrale in questa agendadi trasformazione". (AGI).