AL VIA MISSIONE DI SISTEMA IN ANGOLA, MOZAMBICO E CONGO

(VELINO) Roma, 18 Lug - Al via la missione del Sistema Italiain Angola, Mozambico e Repubblica del Congo (CongoBrazzaville). La delegazione, di cui faranno parte numeroseaziende, sara' guidata dal presidente del Consiglio, MatteoRenzi. Il tour e' organizzato da Palazzo Chigi e dal ministerodello Sviluppo economico, in collaborazione con la Farnesina econ il supporto della rete diplomatica nei tre paesi. Inoltre,fa parte degli sforzi di Sistema previsti dalla cabina di regiaper l'internazionalizzazione delle nostre imprese, coordinatadal ministero degli Esteri. L'iniziativa, peraltro, era stataannunciata dal vice ministro degli Esteri, Lapo Pistelli, nel

(VELINO) Roma, 18 Lug - Al via la missione del Sistema Italiain Angola, Mozambico e Repubblica del Congo (CongoBrazzaville). La delegazione, di cui faranno parte numeroseaziende, sara' guidata dal presidente del Consiglio, MatteoRenzi. Il tour e' organizzato da Palazzo Chigi e dal ministerodello Sviluppo economico, in collaborazione con la Farnesina econ il supporto della rete diplomatica nei tre paesi. Inoltre,fa parte degli sforzi di Sistema previsti dalla cabina di regiaper l'internazionalizzazione delle nostre imprese, coordinatadal ministero degli Esteri. L'iniziativa, peraltro, era stataannunciata dal vice ministro degli Esteri, Lapo Pistelli, nelsuo intervento di apertura di lavori di "Italia-Angola, leopportunita' di una partnership economica", alla Farnesina. Lamissione, aveva spiegato Pistelli, prevedra' "la partecipazionedel associazioni di categoria piu' interessate al Paese e allesue opportunita'". Inoltre, "verso la fine dell'anno intendiamorealizzare una missione piu' ampia che coinvolga le imprese deisettori energia, costruzioni e trasporti, ma anchel'agroindustria. In particolare - aveva sottolineato il viceministro -' le filiere piu' innovative. L'Italia e l'Angola -ha aggiunto -, hanno un rapporto eccellente, che risale allalotta di liberazione nazionale" del paese africano. I tre paesiche la missione tocchera' rappresentano oggi solo l'undici percento dell'export italiano in Africa sub-sahariana, per uncontrovalore di circa 600 milioni di euro: di questi, oltre lameta' riguarda l'Angola, il maggiore tra i tre mercati, con unapopolazione di 20 milioni di abitanti e un Pil nominale che nel2013 ha sfiorato i 132 miliardi di dollari. La crescentediversificazione della struttura socio-economica dei tre Paesioffre crescenti opportunita' in una vasta gamma di settori,appannaggio non solo d'imprese di grandi dimensioni: dai benidi consumo a quelli di investimento fino alle costruzioni. Traquesti spicca la meccanica strumentale, che nel 2013 ha messo asegno una crescita del 18 per cento, trainata dalle performancedei macchinari agricoli e tessili. Altri settori di rilievosono quello dei metalli quello del food and beverage. vel.