SERVILLO, SCELGO UN FILM SE MI PIACE IL REGISTA

(AGI) - Roma, 1 nov. - "Scelgo un film se trovo interessante lasceneggiatura, ma per la mia decisione e' determinante laqualita' del regista". Toni Servillo, in un incontro ristrettocon la stampa in occasione della presentazione al FestivalInternazionale di Roma di 'Una vita tranquilla' di ClaudioCupellini, oggi in concorso, spiega quali sono gli stimoli chelo spingono ad accettare un film. Oggi l'attore partenopeo e'richiestissimo. Considerato da molti il piu' bravo interpreteitaliano, Servillo e' anche molto apprezzato oltre confine. "Hofinito da poco di girare un film francese, 'Un balcon sur lemer' di

SERVILLO, SCELGO UN FILM SE MI PIACE IL REGISTA

(AGI) - Roma, 1 nov. - "Scelgo un film se trovo interessante lasceneggiatura, ma per la mia decisione e' determinante laqualita' del regista". Toni Servillo, in un incontro ristrettocon la stampa in occasione della presentazione al FestivalInternazionale di Roma di 'Una vita tranquilla' di ClaudioCupellini, oggi in concorso, spiega quali sono gli stimoli chelo spingono ad accettare un film. Oggi l'attore partenopeo e'richiestissimo. Considerato da molti il piu' bravo interpreteitaliano, Servillo e' anche molto apprezzato oltre confine. "Hofinito da poco di girare un film francese, 'Un balcon sur lemer' di Nicole Garcia - dice -. Desideravo essere diretto dauna donna, che peraltro e' anche un'attrice perche' adifferenza degli uomini, le donne possiedono l'intelligenza delcuore". (AGI)