National day Guinea nel giorno dell'indipendenza nazionale

(AGI) - Rho (Milano), 2 ott. - 'Compleanno' d'eccezione per laGuinea Conakry che il 2 ottobre festeggia a Expo Milano 2015 ilproprio National day nel giorno del suo 57esimo anniversariodell'indipendenza. Lo fa con i ritmi dei tamburi e le danze delgruppo folkloristico 'Tamara Lampui Troupe' che hanno aperto latradizionale cerimonia dell'alzabandiera e degli inninazionali. "Festeggiare l'anniversario della nostraindipendenza con il pubblico all'Esposizione universale e' unmotivo di orgoglio in piu'", ha affermato l'ambasciatore inItalia della Guinea, Mohamed Cherif Diallo, che si e'congratulato con il governo italiano per l'organizzazionedell'Esposizione universale, definita

(AGI) - Rho (Milano), 2 ott. - 'Compleanno' d'eccezione per laGuinea Conakry che il 2 ottobre festeggia a Expo Milano 2015 ilproprio National day nel giorno del suo 57esimo anniversariodell'indipendenza. Lo fa con i ritmi dei tamburi e le danze delgruppo folkloristico 'Tamara Lampui Troupe' che hanno aperto latradizionale cerimonia dell'alzabandiera e degli inninazionali. "Festeggiare l'anniversario della nostraindipendenza con il pubblico all'Esposizione universale e' unmotivo di orgoglio in piu'", ha affermato l'ambasciatore inItalia della Guinea, Mohamed Cherif Diallo, che si e'congratulato con il governo italiano per l'organizzazionedell'Esposizione universale, definita "una delle piu' bellemanifestazioni dell'era moderna". A partire dai contenuti,perche' aspirare ad avere "un'alimentazione sana, equilibrata esufficiente per tutti e' una sfida che deve impegnare l'interaumanita'". E infatti, ha aggiunto il diplomatico davanti allacalorosa folla di connazionali residenti in Italia, "il tema diExpo e' in linea con le priorita' stesse del nostro governo chepone la sicurezza alimentare e lo sviluppo dell'agricoltura alcentro della sua iniziativa". Non potrebbe essere altrimenti inuna nazione dove l'85% della popolazione attiva (soprattuttodonne) lavora nel settore agricolo, che da solo contribuisceper il 20% alla formazione del Prodotto interno lordo. Perrafforzarlo ulteriormente, ha aggiunto l'ambasciatore Diallo,"il nostro governo ha adottato diverse riforme per incoraggiaregli investimenti dall'estero, e per questo invitiamo i soggettiinteressati, soprattutto gli imprenditori privati, a investirenel settore agricolo e nell'agroalimentare, due comparti ricchidi opportunita'". In particolare, Diallo ha garantito "ilmassimo supporto" agli italiani "intenzionati ad aprireattivita' imprenditoriali nel nostro Paese". Parole confortatedai numeri che il diplomatico ha snocciolato durante il suointervento: tra il 2010 e il 2015 la quota del budget stataledestinato all'agricoltura e' passata dal quattro al 10%, mentre"il piano 2013-2017 per lo sviluppo del comparto agricolonazionale e' stato elaborato con il supporto della Fao". IlCommissario generale di Expo, Bruno Pasquino, ha sottolineatoanche le "ingenti risorse naturali e turistiche di cui disponela Repubblica di Guinea", risorse che "aspettano solo di esseresviluppate, e l'Esposizione universale rappresenta un'ottimaoccasione per la loro valorizzazione". Terminati gli interventiufficiali, le delegazioni hanno sfilato lungo il decumano,l'asse portante del sito espositivo, accompagnate dalle musichedella 'Tamara Lampui Troupe', fino a raggiungere il cluster'Frutta e legumi' al cui interno e' ospitato uno spazioespositivo di 125 metri quadrati dedicato al Paese dell'Africaoccidentale. .