Celebrata Giornata Mondiale Ambiente, "tutelare il pianeta"

(AGI) - Rho (Milano), 5 giu. - La tutela del pianeta comeimpegno imprescindibile e non trascurabile per garantire ilfuturo delle giovani generazioni. A Expo Milano 2015 si e'celebrata la Giornata Mondiale dell'Ambiente indetta dalleNazioni Unite, alla presenza del sottosegretario generaledell'Onu e direttore esecutivo dell'Unep, Achim Steiner, che hascelto proprio l'esposizione universale per l'appuntamento diquest'anno dal tema 'Sette miliardi di sogni. Un pianeta.Consumare con cura'. La giornata e' stata anche caratterizzatadalla visita al sito espositivo del presidente dellaRepubblica, Sergio Mattarella, mentre nel pomeriggio e' stataaperta ufficialmente da un video messaggio

(AGI) - Rho (Milano), 5 giu. - La tutela del pianeta comeimpegno imprescindibile e non trascurabile per garantire ilfuturo delle giovani generazioni. A Expo Milano 2015 si e'celebrata la Giornata Mondiale dell'Ambiente indetta dalleNazioni Unite, alla presenza del sottosegretario generaledell'Onu e direttore esecutivo dell'Unep, Achim Steiner, che hascelto proprio l'esposizione universale per l'appuntamento diquest'anno dal tema 'Sette miliardi di sogni. Un pianeta.Consumare con cura'. La giornata e' stata anche caratterizzatadalla visita al sito espositivo del presidente dellaRepubblica, Sergio Mattarella, mentre nel pomeriggio e' stataaperta ufficialmente da un video messaggio del segretariogenerale dell'Onu, Ban Ki-Moon, che ha invitato a "pensare alleconseguenze ambientali di quello che facciamo", diventando"custodi del nostro pianeta". Accanto a Steiner, il ministroall'Ambiente, Gian Luca Galletti, che ha voluto "riaffermare anome della Italia e del governo il sostegno continuo e convintoalla Unep e la forte convinzione della necessita' di continuarea rafforzarne il ruolo di prima autorita' globalesull'ambiente, particolarmente in questo anno cruciale per ledecisioni che saranno prese". Galletti ha richiamatol'attenzione sui "modelli di consumo insostenibili che stannodiventando sempre piu' diffusi nel mondo, con tre miliardi dinuovi consumatori della classe media che andranno ad accrescerela popolazione globale nel 2030. A fronte di questi gravissimisquilibri - ha concluso - abbiamo il dovere nei confronti dellapresente e delle future generazioni di cogliere l'opportunita'di cambiamento offerta dal grande foro internazionale emulti-dimensionale di Expo 2015". (Vai a Eni for EXPO) (AGI).