Turchia: si vota per le politiche, referendum su Erdogan

(AGI) - Ankara, 7 giu. - Seggi aperti in Turchia per le elezioni politiche che rappresentano un referendum sulpresidente Recep Tayyip Erdogan che ha chiesto un votomassiccio per il suo partito di ispirazione islamica Akp alpotere dal 2002, per poter riformare la Costituzione e creareuna repubblica presidenziale. Si vota in 81 province pereleggere i 550 membri del Parlamento unicamerale. Lamaggioranza assoluta si ottiene con 276 seggi (la meta' deideputati piu' uno). Chiamati alle urne sono 53 milioni 765milaturchi, piu' i 2 milioni e 867mila 658 registrati all'estero edistribuiti in 54 Paesi.

(AGI) - Ankara, 7 giu. - Seggi aperti in Turchia per le elezioni politiche che rappresentano un referendum sulpresidente Recep Tayyip Erdogan che ha chiesto un votomassiccio per il suo partito di ispirazione islamica Akp alpotere dal 2002, per poter riformare la Costituzione e creareuna repubblica presidenziale. Si vota in 81 province pereleggere i 550 membri del Parlamento unicamerale. Lamaggioranza assoluta si ottiene con 276 seggi (la meta' deideputati piu' uno). Chiamati alle urne sono 53 milioni 765milaturchi, piu' i 2 milioni e 867mila 658 registrati all'estero edistribuiti in 54 Paesi. I seggi resteranno aperti fino alle 16 ora italiana. Lavigilia e' stata macchiata dalla violenza, con 4 morti per una bomba al comizio di un partito filo-curdo. Un trionfo di Erdogan aprirebbe la strada a unpresidenzialismo forte con un aumento dei poteri della poliziaa discapito della magistratura e un giro di vite sui media, suInternet e sulla stessa Banca centrale, vista l'irritazione delpresidente turco per il taglio dei tassi d'interesse lo scorsoinverno.