Osce: ministro Esteri Ucraina, serve un vero cessate il fuoco

(AGI/AFP) - Basilea (Svizzera), 4 dic. - All'Ucraina serve unvero cessate il fuoco, non quella forma "ibrida" attualmente invigore: e' quanto sostenuto dal ministro degli Esteri di Kiev,Pavlo Klimkin, a margine del consiglio ministeriale dell'Osce aBasilea, in Svizzera. "Quello di cui abbiamo bisogno non e' uncessate il fuoco ibrido per una guerra ibrida, ma un verocessate il fuoco bilaterale", ha affermato, sottolineando chenon si tratta di "una crisi ucraina, ne' una crisi dell'Osce madi un'aggressione russa". L'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione inEuropa (Osce) ha il compito di monitorare l'intesa

(AGI/AFP) - Basilea (Svizzera), 4 dic. - All'Ucraina serve unvero cessate il fuoco, non quella forma "ibrida" attualmente invigore: e' quanto sostenuto dal ministro degli Esteri di Kiev,Pavlo Klimkin, a margine del consiglio ministeriale dell'Osce aBasilea, in Svizzera. "Quello di cui abbiamo bisogno non e' uncessate il fuoco ibrido per una guerra ibrida, ma un verocessate il fuoco bilaterale", ha affermato, sottolineando chenon si tratta di "una crisi ucraina, ne' una crisi dell'Osce madi un'aggressione russa". L'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione inEuropa (Osce) ha il compito di monitorare l'intesa raggiunta il 5 settembre a Minsk tra le forze ucraine e i separatistifilo-russi. Il cessate il fuoco finora non e' riuscito aimpedire il protrarsi dei combattimenti nell'est del Paese e latregua lungamente attesa per lo scalo di Donetsk, siglatamercoledi', sembra gia' venire meno. Per raggiungere la pace,bisogna "restaurare la legge e l'ordine, insieme ovviamente aun processo politico, uno vero". In quest'ottica, ha aggiuntoKlimkin, e' "vitale cancellare i risultati delle elezioni"tenute nelle zone sotto il controllo dei separatisti filo-russiall'inizio di novembre. (AGI).