Berlusconi festeggia il modello Toti, Forza Italia non e' morta

(AGI) - Roma, 1 giu. - Sperare ci sperava. Aveva 'annusato'l'aria positiva che si respirava in Liguria negli ultimigiorni. Ma una vittoria cosi', come almeno sembra profilarsiquella di Giovanni Toti, con 5 punti di distacco, SilvioBerlusconi non se l'aspettava. Cosi' come non immaginava untesta a testa tra il candidato del centrodestra e delcentrosinistra in una delle regioni roccaforti del Pd,l'Umbria. Brucia la sconfitta in Campania, ma il dato in Puglia- dove FI tutto sommato regge nonostante la guerra aperta conFitto e le percentuali bulgare di Emiliano - da' un po' di

(AGI) - Roma, 1 giu. - Sperare ci sperava. Aveva 'annusato'l'aria positiva che si respirava in Liguria negli ultimigiorni. Ma una vittoria cosi', come almeno sembra profilarsiquella di Giovanni Toti, con 5 punti di distacco, SilvioBerlusconi non se l'aspettava. Cosi' come non immaginava untesta a testa tra il candidato del centrodestra e delcentrosinistra in una delle regioni roccaforti del Pd,l'Umbria. Brucia la sconfitta in Campania, ma il dato in Puglia- dove FI tutto sommato regge nonostante la guerra aperta conFitto e le percentuali bulgare di Emiliano - da' un po' disollievo. Rimasto ad Arcore ad attendere lo spoglio, in continuocontatto con i big azzurri e con lo stesso Toti, Berlusconi nonnasconde con i suoi una 'misurata' e cauta soddisfazione perl'esito del voto. Certo, l'astensionismo e' alto e - e' lariflessione - penalizza essenzialmente Forza Italia e ilcentrodestra. Ma dicevano che saremmo stati asfaltati - e'l'osservazione a caldo, cosi' come viene riferita da chi haavuto modo di sentire l'ex premier - e cosi' non e' stato.Forza Italia, tirando le prime somme, regge, almeno rispettoalle previsioni di una debacle totale che in tanti davano persicura. Certo, sia Berlusconi che i vertici del partito nonnascondono il dato, definito "impressionante", di Salvini: inLiguria e in Veneto la Lega doppia Forza Italia. Ma Berlusconipreferisce guardare il bicchiere mezzo pieno: Toti e' di ForzaItalia, e' un fedelissimo dell'ex premier e rientra tra quella'cerchia ristretta' vicina al leader che da piu' parti,all'interno del partito, e' stata piu' volte messa sottoaccusa. Non ultimo, per Berlusconi, vale il dato personale: e'l'ennesima dimostrazione, avrebbe confidato ai suoi, che quandoscendo in campo io i voti li sposto eccome. Insomma, unbilancio se non proprio roseo ma sicuramente non fosco quelloche Berlusconi traccia in tarda serata, quando iniziano adarrivare i primi dati. Per di piu', e' la convinzione delCavaliere, il voto conferma che il centrodestra quando sipresenta unito, compresa la Lega, vince e vince bene. E questoe' un segnale che Salvini non potra' non considerare, spieganodai piani alti di Forza Italia. Dove, pero', non tutti sonopronti a festeggiare: le percentuali della Lega, che doppia gliazzurri, aumentano i timori di un'Opa di Salvini sul futurocentrodestra e le preoccupazioni - viene spiegato - che proprioBerlusconi - in assenza di una leadership spendibile da subito- possa offrire al segretario leghista un posto di primo pianonel nuovo soggetto politico, la casa dei moderati, a cui stalavorando. Ma per l'ex premier e' presto, certo - come varipetendo da settimane - che quando si trattera' di stringere,Salvini sara' della partita. Sul fronte opposto, Berlusconi constata le difficolta' diRenzi: ora e' piu' debole. Doveva sfondare e non lo ha fatto.La sua onda propulsiva inizia la fase decrescente e si aprononuovi margini, avrebbe commentato l'ex premier, che gia' neigiorni scorsi aveva pronosticato una notte dei lunghi coltelliall'interno del Pd. "La novita' vera e' che c'e' ancora un'alternativa alcentrosinistra, c'e' un centrodestra capace di vincere, chedeve smettere di dividersi e trovare la sua strada, ma quandoc'e' un progetto comune l'elettorato ci premia", spiega PaoloRomani che riconosce a Salvini tutti i suoi meriti: "In questocontesto vince il messaggio piu' forte che e' quello diSalvini, e' una presa d'atto abbastanza chiara". Molto menocauto Renato Brunetta, che parla senza esitazioni di "sconfittadi Renzi e del Pd" e ipotizza "ripercussioni sul governo".Chiosa Romani: "Il centrodestra non e' morto, anzi e' piu'vitale di prima". E proprio sul nuovo contenitore dei moderatiche Berlusconi spingera' l'acceleratore, convinto che ad averpenalizzato FI sono state le divisioni interne. Ma gia' altriaddii si preannunciano: un minuto dopo la chiusura delle urneil coordinatore toscano, Parisi, vicinissimo a Verdini,annuncia le dimissioni irrevocabili, per molti preambolodell'imminente abbandono dell'ex braccio destro del cavaliere.(AGI).