Vaccini: insufficienti le rassicurazioni del Ministero

CODACONS CHIEDE DI ESEGUIRE LE AUTOPSIE PER TUTTI I DECESSI SOSPETTI A SEGUITO DI VACCINAZIONE ASSOCIAZIONE VUOLE VEDERE LE CARTE DEL MINISTERO E SOLLECITA LE PROCURE A DISPORRE ACCERTAMENTI SUI DECEDUTI

Del tutto insufficienti per il Codacons le rassicurazioni del Ministero della salute a seguito dei primi risultati delle analisi sui vaccini antinfluenzali.

"Vogliamo capire come siano state effettuate queste indagini e su quante dosi di vaccino, e per tale motivo presenteremo apposita istanza d'accesso al Ministero - spiega il Presidente Carlo Rienzi - E' evidente, infatti, che in caso di analisi a campione, il risultato rassicurante emerso ieri non puo' in nessun caso fornire adeguate garanzie ai cittadini. L'unica strada per escludere definitivamente un nesso tra i decessi e la vaccinazione, e' eseguire le autopsie sui corpi dei 20 soggetti la cui morte appare "sospetta" e registrata dopo la somministrazione del vaccino. Solo cosi' sara' possibile accertare le vere cause dei decessi ed eliminare qualsiasi dubbio circa una eventuale pericolosita' dei vaccini".

In tal senso il Codacons si sta muovendo sul piano legale per chiedere alle varie Procure che in questi giorni hanno aperto inchieste sulle morti sospetti, di disporre l'autopsia sui corpi dei soggetti deceduti.

2 dicembre 2014