Libia: Coalizione liberali, non entreremo nel governo unitario

(AGI) - Tripoli, 9 ott. - La Coalizione delle forzeliberali libiche guudata dall'ex premier Mahmoud Jibril, haannunciato che non intende far parte del nuovogoverno unitario presentato nella notte dall'inviatodell'Onu, Bernardino Leon, in Marocco. "Non saremo parte delgoverno e non sosteniamo i candidati scelti a guidarlo perche'restiamo convinti della nostra opinione precedente e cioe' chela riconciliazione si deve basare su un progetto di lavorocompleto", si legge in una nota. La Coalizione partecipa al dialogo in corso inMarocco tramite la delegazione degli indipendenti. Leon, ha presentato giovedi' notte il nuovo governounitario libico

(AGI) - Tripoli, 9 ott. - La Coalizione delle forzeliberali libiche guudata dall'ex premier Mahmoud Jibril, haannunciato che non intende far parte del nuovogoverno unitario presentato nella notte dall'inviatodell'Onu, Bernardino Leon, in Marocco. "Non saremo parte delgoverno e non sosteniamo i candidati scelti a guidarlo perche'restiamo convinti della nostra opinione precedente e cioe' chela riconciliazione si deve basare su un progetto di lavorocompleto", si legge in una nota. La Coalizione partecipa al dialogo in corso inMarocco tramite la delegazione degli indipendenti. Leon, ha presentato giovedi' notte il nuovo governounitario libico in base a quanto e' emerso dalle trattative incorso tra le delegazioni di Tripoli e Tobruk. I delegati chepartecipano al dialogo hanno scelto Faiz al Siraj come premiere Abdel Rahman al Sahwili come capo del Consiglio di stato.Musa al Kuni e Fathi al Mujbari, invece, saranno i vicepremier.Al Siraj e' stato scelto in rappresentanza dell'est dellaLibia, mentre i vice sono uno dell'ovest e l'altro del sud delPaese. Leon ha specificato che questi nomi sono solo quelliproposti al momento e che il futuro Consiglio di Stato, chesorgera' dalle ceneri del Congresso di Tripoli, dovra'approvarli, in modo da porre fine alla crisi in corso nelpaese. L'inviato dell'Onu ha aggiunto che "questo governorappresentera' tutti i libici", mentre ha escluso che possanoessere accettati altri emendamenti al testo dell'accordo comeinvece chiesto da parte del Congresso di Tripoli. (AGI)