Rossi: "Lotti non deve dimettersi per l'inchiesta Consip"

Il presidente della Toscana e fondatore di Mdp spiega che il nuovo partito "può arrivare al 16% e accogliere voto di protesta"

Rossi: "Lotti non deve dimettersi per l'inchiesta Consip"
Enrico Rossi e Riccardo Luna a Viva l'Italia 

"Se si ritiene che una persona non abbia fatto alcunché... Non è che se uno è indagato debba automaticamente dimettersi, altrimenti la politica diventa una girandola. Questa scelta spetta solo a Gentiloni". Lo ha detto Enrico Rossi a Viva l'Italia, il video forum di AGI, rispondendo a chi gli chiede se il ministro dello Sport, Luca Lotti, alla luce dell'inchiesta Consip, debba dimettersi.

 

L'inchiesta non influisca su Renzi

"Il papà di Renzi l'ho visto qualche volta. L'ho salutato, niente di più. Sono fuori da quel partito. Che quanto sta accadendo non abbia influenza sul destino di Matteo Renzi... Mi auguro che si possa chiarire tutto e che tutto venga ridimensionato".

Luigi Marroni un ottimo assessore

Luigi Marroni "è un uomo che esce dal Sant'Anna di Pisa, lavorava in Fiat Trattori. Quando dovevo nominare i direttori generali delle Asl tendevo a fare una squadra mista. Attraverso il Sant'Anna mi fu presentato. Venne nominato con un po' di temerarietà. Ha governato bene la più grande azienda sanitaria della Toscana, gli ho proposto di fare l'assessore, che ha fatto bene per due anni e mezzo. Poi ho saputo che era a capo della Consip".

 

Mdp può arrivare al 16%

"Questo Movimento puo' arrivare tranquillamente al 15 o 16 per cento, man mano che cresce. Serve tempo. Se vogliono portare il Paese al voto in tempi brevi, fanno un danno al Paese".  "Io penso che Mdp può pescare anche nell'elettorato 'di protesta'. Una parte di elettorato, nelle periferie e nei quartieri, si è sentito tradito dal Pd che non ha tenuto su un punto importante, un punto su cui doveva tenere: la questione sociale".

 

Sì a testamento biologico, perplessità su eutanasia

"E' giusto riconoscere ai cittadini di poter dichiarare le proprie intenzioni. Ho molte più perplessità rispetto alla richiesta di eutanasia e suicidio assistito che sono casi che possono essere affrontati, come con la sedazione profonda e la lotta alla sofferenza, cosa che accade già negli ospice".

 

Cannabis da legalizzare

"Io sono favorevole alla legalizzazione della cannabis, in Toscana abbiamo avviato una sperimentazione sull'uso terapeutico. Sappiamo che ha degli effetti molto positivi per la cura di molte patologie. Sarebbe positivo legalizzarla garantendo l'accesso".

 

Agenzie, attenzione a mercato e occupazione

"Io capisco che l'Europa è l'Europa del mercato, ma allargare al mercato indifferentemente rischia di far perdere al Paese valori importanti". "Io ho applicato la Bolkenstein prima di altri e abbiamo trovato il modo per cui chi e' tenutario di una concessione abbia buona probabilità di conservarla. Credo che gli elementi del mercato e della concorrenza debbano tenere conto dell'esistente. In tutto questo bisognerebbe trovare anche il modo di tutelare i lavoratori. Occorre mediare tra chi vuol togliere via tutto e chi si chiude con atteggiamenti corporativi", ha aggiunto Rossi.