Johnson chiede scusa: "Sono stato al party in lockdown, avrei dovuto impedirlo"

Johnson chiede scusa: "Sono stato al party in lockdown, avrei dovuto impedirlo"

AGI/Vista - "Voglio scusarmi. So che le persone in tutto il Paese hanno fatto sacrifici straordinari. Conosco la rabbia che provano contro il governo e me. Anche se non posso anticipare le conclusioni dell'inchiesta, abbiamo sbagliato": con queste parola il premier britannico, Boris Johnson, ha aperto le sue attese dichiarazioni dinanzi ai Comuni, in cui ha confermato la sua presenza al party in giardino del 20 maggio 2020. Gov Uk Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev