Torino dà l'ultimo saluto a Beatrice, la “bimba di pietra”



17 febbraio 2018,19:04

Palloncini in cielo, pupazzi e tanti bimbi vestiti da supereroi, che Bea tanto amava, i compagni di scuola con una rosa bianca. In centinaia alla Chiesa del Santo Volto di Torino per salutare Beatrice Naso, la bimba di 8 anni affetta da una rarissima patologia che l'aveva a poco a poco ingabbiata in uno scheletro rigido che le impediva ogni movimento. Tanto affetto e commozione hanno avvolto papà Alessandro che in pochi mesi si è visto portar via la moglie Stefania, stroncata da un tumore nell'agosto scorso, e ora la sua piccola Bea



17 febbraio 2018,19:04

Palloncini in cielo, pupazzi e tanti bimbi vestiti da supereroi, che Bea tanto amava, i compagni di scuola con una rosa bianca. In centinaia alla Chiesa del Santo Volto di Torino per salutare Beatrice Naso, la bimba di 8 anni affetta da una rarissima patologia che l'aveva a poco a poco ingabbiata in uno scheletro rigido che le impediva ogni movimento. Tanto affetto e commozione hanno avvolto papà Alessandro che in pochi mesi si è visto portar via la moglie Stefania, stroncata da un tumore nell'agosto scorso, e ora la sua piccola Bea