Street of art, a Piazza Margana l'arte in strada diventa un Festival





11 maggio 2018,16:27


Roma, artisti di ogni genere e generazione si sono dati appuntamento a Piazza Margana, nel centro di Roma, per creare le loro opere dal vivo. "Streets of Art" è un workshop creativo che unisce performance contemporanea, fotografia, pittura e disegno en-plein air, street-art. Questo il concept della prima edizione di Streets of Art: due giorni di lavoro comune e due giorni di esposizione delle opere prodotte nel corso di Open House Roma, sabato 12 e domenica 13 maggio. Tra i partecipanti il maestro Baldo Diodato e il giovane Andrea Gandini. Al termine di Open House si terrà un’asta di beneficenza in cui gli artisti potranno presentare le proprie opere originali così come riproduzioni a stampa, con l’obiettivo di rendere la collezione d'arte accessibile a un pubblico di collezionisti e non. Una percentuale del ricavato sarà destinata a sostenere il progetto INTERSOS 24, il nuovo centro di accoglienza e cure primarie promosso a Roma dall’organizzazione umanitaria italiana INTERSOS.



11 maggio 2018,16:27


Roma, artisti di ogni genere e generazione si sono dati appuntamento a Piazza Margana, nel centro di Roma, per creare le loro opere dal vivo. "Streets of Art" è un workshop creativo che unisce performance contemporanea, fotografia, pittura e disegno en-plein air, street-art. Questo il concept della prima edizione di Streets of Art: due giorni di lavoro comune e due giorni di esposizione delle opere prodotte nel corso di Open House Roma, sabato 12 e domenica 13 maggio. Tra i partecipanti il maestro Baldo Diodato e il giovane Andrea Gandini. Al termine di Open House si terrà un’asta di beneficenza in cui gli artisti potranno presentare le proprie opere originali così come riproduzioni a stampa, con l’obiettivo di rendere la collezione d'arte accessibile a un pubblico di collezionisti e non. Una percentuale del ricavato sarà destinata a sostenere il progetto INTERSOS 24, il nuovo centro di accoglienza e cure primarie promosso a Roma dall’organizzazione umanitaria italiana INTERSOS.