Scomodo porta in piazza la "conferenza interattiva" sulla legalizzazione delle droghe



06 aprile 2019,08:11

Nel pomeriggio a Piazza dell’Immacolata nel quartiere di San Lorenzo, è andato in scena la prima conferenza social e completamente interattiva, organizzata da Scomodo, sul tema della Legalizzazione di tutte le droghe. Obbligatori telefoni carichi ed Instagram, con ospiti quali Luigi di Capua dei The Pills, Marco Perduca, politico e direttore di Legalizziamo.it, con le psichiatre Cinzia Fazio ed Emanuela Lucarini, i ragazzi di Scomodo hanno cercato di superare il format delle conferenze universitarie per unire l’aspetto social della loro generazione con quello di piazza, cercando di dare ai social network un ruolo di unione, contrapposto a quello di estraneazione e spersonalizzazione che sono accusati di avere. I ragazzi, seduti in piazza, hanno potuto scegliere gli argomenti di cui parlare, interagire in diretta con gli oratori e partecipare a sondaggi e domande. Un esperimento che, se avrà successo, si replicherà con una frequenza mensile, ogni volta con un argomento diverso e sempre nelle piazze.



06 aprile 2019,08:11

Nel pomeriggio a Piazza dell’Immacolata nel quartiere di San Lorenzo, è andato in scena la prima conferenza social e completamente interattiva, organizzata da Scomodo, sul tema della Legalizzazione di tutte le droghe. Obbligatori telefoni carichi ed Instagram, con ospiti quali Luigi di Capua dei The Pills, Marco Perduca, politico e direttore di Legalizziamo.it, con le psichiatre Cinzia Fazio ed Emanuela Lucarini, i ragazzi di Scomodo hanno cercato di superare il format delle conferenze universitarie per unire l’aspetto social della loro generazione con quello di piazza, cercando di dare ai social network un ruolo di unione, contrapposto a quello di estraneazione e spersonalizzazione che sono accusati di avere. I ragazzi, seduti in piazza, hanno potuto scegliere gli argomenti di cui parlare, interagire in diretta con gli oratori e partecipare a sondaggi e domande. Un esperimento che, se avrà successo, si replicherà con una frequenza mensile, ogni volta con un argomento diverso e sempre nelle piazze.