Montecitorio si tinge di giallo in ricordo di Giulio Regeni



25 gennaio 2018,22:12


Una fiaccolata a due anni dalla morte del ricercatore



Erano tantissime le persone che hanno partecipato alla fiaccolata per i due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni davanti Montecitorio,in contemporanea in tutta Italia. Bandiere e cartelli gialli con il volto del ricercatore italiano e i manifestanti che avvertono: "È tempo di elezioni in Italia e di presidenziali in Egitto, non vorremmo che questo ostacolasse ancora di più la verità", ha sottolineato.  Alle 19.41, ora dell'ultimo messaggio inviato da Regeni, la piazza si è raccolta in un minuto di silenzio. Presente anche la presidente della Camera Laura Boldrini. "Una battaglia che bisogna portare avanti tutti insieme, per senso di giustizia e perché non si può convivere con la viltà, ne va dell'onore del Paese".



25 gennaio 2018,22:12


Una fiaccolata a due anni dalla morte del ricercatore



Erano tantissime le persone che hanno partecipato alla fiaccolata per i due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni davanti Montecitorio,in contemporanea in tutta Italia. Bandiere e cartelli gialli con il volto del ricercatore italiano e i manifestanti che avvertono: "È tempo di elezioni in Italia e di presidenziali in Egitto, non vorremmo che questo ostacolasse ancora di più la verità", ha sottolineato.  Alle 19.41, ora dell'ultimo messaggio inviato da Regeni, la piazza si è raccolta in un minuto di silenzio. Presente anche la presidente della Camera Laura Boldrini. "Una battaglia che bisogna portare avanti tutti insieme, per senso di giustizia e perché non si può convivere con la viltà, ne va dell'onore del Paese".