La straordinaria impresa del runner della Polizia di Stato in Jakutia



20 gennaio 2019,13:48

Ad Oymyakon, il luogo abitato più freddo del mondo, in Jakutia, si è compiuto quello che fino a questa mattina nessun uomo era mai riuscito a realizzare. Ad una temperatura di -52°C, con  un picco di -52,6°C , Paolo Venturini, sovrintendente della Polizia di Stato ed atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro in 3h54'10" ha corso la distanza di km 39,120 da Tomtor ad Oymyakon. Le temperature sono state rilevate da una serie di termometri Delta OHM, certificati a livello mondiale.

courtesy: Polizia di Stato



20 gennaio 2019,13:48

Ad Oymyakon, il luogo abitato più freddo del mondo, in Jakutia, si è compiuto quello che fino a questa mattina nessun uomo era mai riuscito a realizzare. Ad una temperatura di -52°C, con  un picco di -52,6°C , Paolo Venturini, sovrintendente della Polizia di Stato ed atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro in 3h54'10" ha corso la distanza di km 39,120 da Tomtor ad Oymyakon. Le temperature sono state rilevate da una serie di termometri Delta OHM, certificati a livello mondiale.

courtesy: Polizia di Stato