L'ombrello che diventa un fucile sequestrato dalla Polizia di Siracusa



12 maggio 2019,19:57

La Polizia di Stato di Siracusa ha arrestato un uomo di 62 anni ritenuto responsabile di fabbricazione e porto in luogo pubblico di armi clandestine di fattura artigianale. Dalla perquisizione gli agenti hanno rinvenuto un'arma da sparo artigianale priva di segni di riconoscimento e non catalogata, evidentemente "clandestina", portata indosso e composta da due parti smontate, ovvero un castello costituito da un tubo cilindrico da mezzo pollice con percussore lanciato, con una parte filettata su cui poteva essere avvitato il secondo pezzo di ferro di cm 25.5, ad uso canna; un altro pezzo, anch'esso compatibile con il "castello" e con funzioni di canna, lungo cm 52, è stato rinvenuto nascosto sotto il tappetino lato guida dell'auto.
 



12 maggio 2019,19:57

La Polizia di Stato di Siracusa ha arrestato un uomo di 62 anni ritenuto responsabile di fabbricazione e porto in luogo pubblico di armi clandestine di fattura artigianale. Dalla perquisizione gli agenti hanno rinvenuto un'arma da sparo artigianale priva di segni di riconoscimento e non catalogata, evidentemente "clandestina", portata indosso e composta da due parti smontate, ovvero un castello costituito da un tubo cilindrico da mezzo pollice con percussore lanciato, con una parte filettata su cui poteva essere avvitato il secondo pezzo di ferro di cm 25.5, ad uso canna; un altro pezzo, anch'esso compatibile con il "castello" e con funzioni di canna, lungo cm 52, è stato rinvenuto nascosto sotto il tappetino lato guida dell'auto.