Le lettere dei napoletani ai migranti in difficoltà

20 gennaio 2019,18:29

Fanpage.it ha prodotto un video dove i napoletani leggono i messaggi inviati dai loro concittadini ai migranti in balìa del mare. "Abbiamo deciso che sarebbero stati gli stessi cittadini di Napoli a raccontare questa storia", spiega la redazione, "città povera di mezzi, città difficile, in perenne crisi economica. Ma da Napoli - dopo l'appello del sindaco che ha chiesto disponibilità a ospitare gli immigrati a bordo della nave SeaWatch3 - sono arrivate migliaia di offerte di aiuto. Qualsiasi cosa: contributi economici, un letto e un getto, cibo. Un'auto, un traduttore, perfino medici e avvocati. La città si è protesa verso la nave della ONG creando un ponte di parole e d'amore. Questa storia non poteva restare nel cassetto. Per questo l'abbiamo raccontata".

Il sindaco Luigi de Magistris, con un apposito form sul sito del Comune, nei giorni scorsi aveva invitato i suoi concittadini a far sapere all'amministrazione in che modo potessero aiutare i migranti. I membri di Sea Watch Italy su Twitter hanno ringraziato i napoletani e tutta la città: "O core di Napoli" – scrivono -. Ci siamo commossi, grazie".

 



20 gennaio 2019,18:29

Fanpage.it ha prodotto un video dove i napoletani leggono i messaggi inviati dai loro concittadini ai migranti in balìa del mare. "Abbiamo deciso che sarebbero stati gli stessi cittadini di Napoli a raccontare questa storia", spiega la redazione, "città povera di mezzi, città difficile, in perenne crisi economica. Ma da Napoli - dopo l'appello del sindaco che ha chiesto disponibilità a ospitare gli immigrati a bordo della nave SeaWatch3 - sono arrivate migliaia di offerte di aiuto. Qualsiasi cosa: contributi economici, un letto e un getto, cibo. Un'auto, un traduttore, perfino medici e avvocati. La città si è protesa verso la nave della ONG creando un ponte di parole e d'amore. Questa storia non poteva restare nel cassetto. Per questo l'abbiamo raccontata".

Il sindaco Luigi de Magistris, con un apposito form sul sito del Comune, nei giorni scorsi aveva invitato i suoi concittadini a far sapere all'amministrazione in che modo potessero aiutare i migranti. I membri di Sea Watch Italy su Twitter hanno ringraziato i napoletani e tutta la città: "O core di Napoli" – scrivono -. Ci siamo commossi, grazie".