Metro C, apre la stazione a San Giovanni. Finalmente



12 maggio 2018,16:52


Finalmente questa mattina la prima corsa della metro C da San Giovanni a Pantano-Monte Compatri: la nuova stazione della metropolitana è stata inaugurata questa mattina dal sindaco di Roma Virginia Raggi che è salita, con il figlio e dal marito, sul primo treno partito alle ore 11.58 da San Giovanni in direzione Pantano. L'archeo-stazione, che farà da nodo di scambio con la linea A, collega l'estrema periferia orientale di Roma al centro e sarà la prima stazione con allestimenti museali tematici: gli scavi hanno consentito di esplorare una stratigrafia di oltre 20 metri in profondità. Tra corridoi, scale mobili e banchine nuove di zecca sono esposti numerosissimi reperti archeologici. La linea C arriva così a 22 fermate attive, da Pantano-Monte Compatri in poi, per un tracciato di circa 19 chilometri e seguirà gli stessi orari del resto della rete metro: tutti i giorni la prima e l'ultima corsa dai capolinea di sono rispettivamente fissate alle 5.30 e alle 23.30 con l'eccezione del venerdi' e del sabato, quando gli ultimi convogli partiranno all'1.30 di notte. Il numero di corsa resterà, al momento, invariato, con una partenza ogni 12 minuti. "Scendendo giù per i piani della stazione abbiamo iniziato una sorta di viaggio nel tempo e siamo tornati nell'era romana: i resti sono rimasti nelle teche perché i visitatori possano ammirare la storia", ha dichiarato la Raggi.



12 maggio 2018,16:52


Finalmente questa mattina la prima corsa della metro C da San Giovanni a Pantano-Monte Compatri: la nuova stazione della metropolitana è stata inaugurata questa mattina dal sindaco di Roma Virginia Raggi che è salita, con il figlio e dal marito, sul primo treno partito alle ore 11.58 da San Giovanni in direzione Pantano. L'archeo-stazione, che farà da nodo di scambio con la linea A, collega l'estrema periferia orientale di Roma al centro e sarà la prima stazione con allestimenti museali tematici: gli scavi hanno consentito di esplorare una stratigrafia di oltre 20 metri in profondità. Tra corridoi, scale mobili e banchine nuove di zecca sono esposti numerosissimi reperti archeologici. La linea C arriva così a 22 fermate attive, da Pantano-Monte Compatri in poi, per un tracciato di circa 19 chilometri e seguirà gli stessi orari del resto della rete metro: tutti i giorni la prima e l'ultima corsa dai capolinea di sono rispettivamente fissate alle 5.30 e alle 23.30 con l'eccezione del venerdi' e del sabato, quando gli ultimi convogli partiranno all'1.30 di notte. Il numero di corsa resterà, al momento, invariato, con una partenza ogni 12 minuti. "Scendendo giù per i piani della stazione abbiamo iniziato una sorta di viaggio nel tempo e siamo tornati nell'era romana: i resti sono rimasti nelle teche perché i visitatori possano ammirare la storia", ha dichiarato la Raggi.