Letta: sui media gente cerca cio che crea empatia

01 aprile 2017, 16:38
Enrico Letta a Torino, dove ha partecipato ad un incontro sull'Europa nell'ambito di Biennale Democrazia a Torino da mercoledì 29 marzo a domenica 2 aprile 2017 con il titolo Uscite di Emergenza. Si tratta di una delle parole più evocate nel linguaggio politico contemporaneo: emergenza, ai suoi usi e ai suo abusi. A ciò che questo termine nasconde e a ciò che manifesta. Alla sua capacità di segnalare l’insorgere imprevisto di un problema, di un’eccezione, di un allarme. Ma anche di trasfigurare, come una maschera, le realtà e i corpi che ne sono toccati: il corpo dei migranti, il pianeta aggredito dall’uomo, le città “sotto assedio”, le economie in dissesto, le nuove povertà, le aree del mondo dove dilaga la guerra. In condizioni di incertezza radicale, d’altra parte, a mutare è la politica stessa, che invoca decisioni subitanee, rapidità d’azione, mutamento dei codici. Anche da qui, l’accresciuta importanza di conoscere, di distinguere, di giudicare come si decide e cosa si decide. “Emergere”, infine, è il manifestarsi di qualcosa che era celato alla vista e, quindi, il presentarsi di opportunità inedite e di occasioni di cambiamento, la possibilità di nuovi inizi. Courtesy Rete7 Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev - Agi