Il presidente Mattarella incontra e ringrazia i bambini dello Zecchino d'oro



08 dicembre 2017,18:00

“Anch’io ho cantato le canzoni dello Zecchino d’oro ai miei figli”. Sergio Mattarella riceve il coro dell’Antoniano al Quirinale e nel Salone delle feste risuonano i motivi noti a tutti i bambini italiani, dal ‘Caffè della Peppina’ a ‘Il coccodrillo come fa’, dalle ‘Tagliatelle di nonna Pina’ a ‘Quarantaquattro gatti’. E ovviamente ‘Bianco Natale’ e l’Inno d’Italia. I bimbi diretti dalla maestra Sabrina Simoni  suonano un po’ emozionati, poi il Presidente della Repubblica li ringrazia: “Siete bravissimi, lo Zecchino d’oro è una tradizione del nostro Paese. Le canzoni che avete cantato le conosco tutte, le ho cantate ai miei figli da piccoli e poi ai miei nipoti. Contengono messaggi importanti che fanno pensare alle cose importanti e alla bontà”.



08 dicembre 2017,18:00

“Anch’io ho cantato le canzoni dello Zecchino d’oro ai miei figli”. Sergio Mattarella riceve il coro dell’Antoniano al Quirinale e nel Salone delle feste risuonano i motivi noti a tutti i bambini italiani, dal ‘Caffè della Peppina’ a ‘Il coccodrillo come fa’, dalle ‘Tagliatelle di nonna Pina’ a ‘Quarantaquattro gatti’. E ovviamente ‘Bianco Natale’ e l’Inno d’Italia. I bimbi diretti dalla maestra Sabrina Simoni  suonano un po’ emozionati, poi il Presidente della Repubblica li ringrazia: “Siete bravissimi, lo Zecchino d’oro è una tradizione del nostro Paese. Le canzoni che avete cantato le conosco tutte, le ho cantate ai miei figli da piccoli e poi ai miei nipoti. Contengono messaggi importanti che fanno pensare alle cose importanti e alla bontà”.