‘Gente do sud’, Terroni Uniti rispondono così al razzismo

‘Gente do sud’, Terroni Uniti rispondono così al razzismo

10 marzo 2017, 14:50
Alla vigilia della visita di Salvini  a Napoli 30 artisti meridionali cantano e pubblicano online questa canzone
Alla vigilia della visita a Napoli del leader della Lega Nord Matteo Salvini, un collettivo di artisti della scena partenopea ha autoprodotto in una settimana un brano per dire no al razzismo "Gente do sud". All'iniziativa hanno preso parte Massimo Jovine (99 Posse), Ciccio Merolla, Enzo Gragnaniello, James Senese, O' Zulu' (99 Posse), Eugenio Bennato, Speaker Cenzou, Valentina Stella, Daniele Sepe, Franco Ricciardi, Dario Sansone (Foja), Valerio Jovine, M'Barka Ben Taleb, Pepp-Oh, Francesco Di Bella, Simona Boo, Tommaso Primo, Andrea Tartaglia, Tueff, Gnut, Nto', Roberto Colella (La Maschera), Dope One, Gianni Simioli, Carmine D'Aniello ('O Rom), Oyoshe, Djarah Akan, Joe Petrosino, Massimo De Vita, Giuseppe Spinelli, Alessandro Aspide (Jovine), Sacha Ricci (99 Posse). Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev - Agi