Da Montmartre agli Champs Élysées, nuovo sabato di protesta dei gilet gialli



06 aprile 2019,20:29

Nel 21esimo sabato consecutivo di proteste a Parigi del movimento dei Gilet Gialli, uno dei tre cortei è partito da Montmartre per congiungersi agli altri nel primo pomeriggio all'altezza degli Champs Élysées. Estremamente trasversale la composizione del numeroso corteo (almeno 3000 persone) che con megafoni, cori e striscioni hanno sfilato tra passanti e turisti invitandoli ad unirsi alla protesta, manifestando con forza la loro contrarietà alla politica del presidente Macron e dei suoi ministri.

"I gilet gialli non sono terroristi, ma cittadini esausti" era scritto su uno dei tantissimi stendardi. Imponente lo schieramento di Polizia e Gendarmeria per evitare infiltrazioni da parte dei temuti "casseurs".



06 aprile 2019,20:29

Nel 21esimo sabato consecutivo di proteste a Parigi del movimento dei Gilet Gialli, uno dei tre cortei è partito da Montmartre per congiungersi agli altri nel primo pomeriggio all'altezza degli Champs Élysées. Estremamente trasversale la composizione del numeroso corteo (almeno 3000 persone) che con megafoni, cori e striscioni hanno sfilato tra passanti e turisti invitandoli ad unirsi alla protesta, manifestando con forza la loro contrarietà alla politica del presidente Macron e dei suoi ministri.

"I gilet gialli non sono terroristi, ma cittadini esausti" era scritto su uno dei tantissimi stendardi. Imponente lo schieramento di Polizia e Gendarmeria per evitare infiltrazioni da parte dei temuti "casseurs".